Marco Travaglio contro Corradino Mineo: “Ubi Mirello, Mineo cessat”

Pubblicato il 21 Febbraio 2013 18:29 | Ultimo aggiornamento: 21 Febbraio 2013 18:29
Marco Travaglio contro Corradino Mineo: "Ubi Mirello, Mineo cessat"

Marco Travaglio (foto Lapresse)

ROMA – Marco Travaglio attacca Corradino Mineo sulla prima pagina del Fatto Quotidiano del 21 febbraio 2013. L’accusa che Travaglio rivolge a Mineo è quella di aver incontrato, durante la campagna elettorale Vladimiro Crisafulli. Travaglio definisce Crisafulli “ras locale di Etna”.

E’ bene ricordare che Corradino Mineo è l’ex direttore di Rainews 24, ora capolista del Pd al Senato in Sicilia. Crisafulli, detto “Mirello” è invece stato escluso dalle liste del Pd per i sospetti giudiziari a suo carico.

Oggi tocca parlare di Corradino Mineo, direttore per 7 anni di Rainews24 all’insaputa dei più (il canale ha totalizzato nel 2012 il ragguardevole share medio dello 0,57%), ma non del partito (il Pd) che l’ha prima sponsorizzato in Rai e ora lo candida, nientemeno che come capolista al Senato in Sicilia.

Il futuro statista ha chiuso la campagna elettorale a Enna con un imperdibile dibattito col locale ras Vladimiro Crisafulli, detto “Mirello”, che il mese scorso la commissione di garanzia del Pd presieduta da Luigi Berlinguer ha escluso dalle liste dopo che il Fatto aveva ricordato le sue variopinte pendenze giudiziarie (note a tutti anche se non ne parlava nessuno) e pubblicato un rapporto inedito dei Carabinieri del 2008 in cui si chiedeva addirittura il suo arresto.

Per continuare a leggere clicca qui…