Marie-Kristin Ludemann, miss patata in Germania. Dove se ne mangiano sempre meno

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 giugno 2015 10:12 | Ultimo aggiornamento: 23 giugno 2015 10:12

ROMA – Marie-Kristin Ludemann, bionda e rotondetta, è stata eletta Kartoffelkönigin per il 2015, la reginetta delle patate, trionfando su 25 concorrenti. Le sue misure non le permetterebbero mai di fare la modella, ma non le importa. È impegnatissima a correre da un mercato all’altro, dalla Baviera al Baltico, di sagra in sagra, di festa in festa, per fare propaganda alle patate.

Le patate che in Germania si mangiano sempre meno, forse per merito di noi italiani che abbiamo diffuso la cucina italiana, dalla pizza agli spaghetti.

Come riporta Roberto Giardina su Italia Oggi,

quando Willy Brandt divenne Cancelliere nel 1969, i tedeschi divoravano più di 2 chili di Kartoffeln alla settimana, un quintale e dieci chili all’anno. Oggi, poco più della metà, 58 chili.

Le patate hanno un problema in Germania, non solo perché se ne producono tante, 11 milioni e mezzo di tonnellate l’anno scorso, con un incremento del 18,8%, e se ne consumano sempre meno. Le Kartoffeln sono insidiate dalla grande produzione che stabilisce che cosa produrre. I tedeschi, quelli che le consumano, sono tradizionalisti e amano le loro antiche specialità che rischiano di sparire.

E ora un altro pericolo incombe: se il TTIP, l’accordo di libero scambio, entrerà in vigore, probabilmente i tedeschi saranno costretti, volenti o nolenti, a consumare potatos texane (…)