Midtiylland-Napoli, streaming e Tv: dove vedere partita

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Ottobre 2015 10:13 | Ultimo aggiornamento: 22 Ottobre 2015 10:13
Maurizio Sarri (foto Ansa)

Maurizio Sarri (foto Ansa)

ROMA – La partita di Europa League, Midtiylland-Napoli si giocherà giovedì 22 ottobre alle 21.05. La partita sarà trasmessa, in esclusiva, su Sky. Midtiylland-Napoli quindi non si potrà vedere in chiaro. Per gli abbonati Midtiylland-Napoli si potrà vedere in streaming su Sky Go, disponibile su pc, smartphone e tablet.

Queste le probabili formazioni di Midtiylland-Napoli. Maurizio Sarri opererà un ampio turnover, considerando che molti sono reduci da 180′ con le nazionali, ed in prospettiva della sfida col Chievo e poi l’infrasettimanale col Palermo.  MIDTYLLAND (4-1-4-1): Andersen; Romer, Sviatchenko, Hansen, Novak; Sparv; Sisto, Duelund, Poulsen, Royer; Rasmussen. All. Thorup. NAPOLI (4-3-3): Reina; Maggio, Albiol, Chiriches, Strinic; Allan, Valdifiori, Lopez; Callejon, Gabbiadini, El Kaddouri. All. Sarri.

“Non abbiamo molto tempo a disposizione visto che giochiamo così spesso. Il ritardo dell’aereo ci ha costretti a rimandare delle cose e di conseguenza domani sarà una giornata molto lunga” Questo l’esordio del tecnico del Napoli Maurizio Sarri, un po’ indispettito, alla vigilia della sfida di Europa League con il Midjylland. “Contro la Fiorentina abbiamo speso tanto: posso dire che tre calciatori domenica titolari domani andranno in panchina”.
“Per gli altri – ha poi continuato Sarri – non ho ancora deciso. Dopo una sfida come quella contro i viola si rischia di arrivare a domani scarichi dal punto di vista psicologico. Ci manca ancora qualcosa e quella che ci aspetta non sarà una gara semplice. Anzi, sarà sicuramente una battaglia Reina? Dipendesse da me, giocherebbe anche domani. Tutto dipende da come si sentirà. La sua foto su Twitter? Non so nemmeno cosa sia, ma sono felice che ci sia allegria ed entusiasmo nello stare insieme, questo mi fa essere fiducioso”. Poi sul Midjylland: “Sono i campioni di Danimarca e in Europa vengono da un cammino straordinario. In casa hanno battuto diverse squadre e non è certo un caso. Hanno dei calciatori forti e giovani”.