Milano, 8mila euro a famiglia rom per lasciare il campo di via Indro

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 febbraio 2014 11:51 | Ultimo aggiornamento: 9 febbraio 2014 11:52
Milano, 8mila euro a famiglia rom per lasciare il campo di via Indro

(Foto LaPresse)

MILANO – Il Comune di Milano dà ottomila euro a ogni famiglia rom del campo di via Indro per andarsene e trovare casa in provincia di Pavia. Lo racconta Zita Dazzi su Repubblica.

Scrive Repubblica:

Con i fondi del Piano Maroni — 5,6 milioni di euro stanziati quando l’attuale governatore era ministro degli Interni — le famiglie sono state incentivate a uscire da Milano e ad accendere un mutuo per acquistare un terreno in provincia di Pavia. Qui c’è una vecchia cascina in corso di ristrutturazione, dove si stabiliranno i rom di via Idro. In via di smantellamento definitivo è anche il campo di via Novara, ormai dimezzato e ridotto a una sorta di discarica. Secondo il Piano rom del Comune doveva essere chiuso già da un anno, per far posto a una strada che servirà a Expo. Ma i lavori sono fermi e le famiglie di rom macedoni e kossovari sono abbandonate a loro stesse, con l’unica assistenza dei volontari della Caritas che seguono donne e bambini.

La ristrutturazione completa è programmata anche per i campi di via Martirano e di via Chiesa Rossa, anche se al momento le ruspe non si sono ancora viste. Prosegue invece il piano di sgomberi delle aree occupate abusivamente, dove sono insediate altre centinaia di persone, forse addirittura un migliaio fra i vari insediamenti. Nel ruolino di marcia di Granelli e del comandante dei vigili, Tullio Mastrangelo, le prime a essere smantellate saranno le baraccopoli di via San Dionigi, via Forlanini, Muggiano e via Bistolfi.