Mps, Pietro Modiano in pole per il dopo Alessandro Profumo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 Giugno 2015 15:35 | Ultimo aggiornamento: 17 Giugno 2015 15:35
Mps, Pietro Modiano in pole per il dopo Alessandro Profumo

Pietro Modiano (LaPresse)

ROMA – Pietro Modiano è in pole-position per la presidenza di B.Mps al posto di Alessandro Profumo. Lo scrive Il Messaggero spiegando che potrebbero essere più stretti i tempi per l’avvicendamento: non agosto in coincidenza con l’approvazione della semestrale, come si pensava finora, bensì luglio.

Alla fine della settimana scorsa, prosegue il giornale, il presidente della Fondazione Mops, Marcello Clarich, avrebbe fatto un giro delle Autorità romane per fare il punto sull’orientamento che sta emergendo tra i soci-pattisti rispetto alla nuova governance, sicche Fondazione Mps (1,52%), Btg Pactual (1,22%), Fintech (2,74%) che hanno diluito l’accordo al 5,48% avrebbero concluso la scrematura delle candidature per trovare il successore di Profumo.

I tre soci sono disponibili ad aprire le porte ad Alessandro Falciai (1,3%), e ai nuovi partner entrati con la recente ricapitalizzazione. In attesa pero’ che il quadro si chiarisca ed emerga con chiarezza la geografia dell’azionariato, gli azionisti forti sono pronti a stringere i tempi: questo per assicurare sin da subito la continuità gestionale.