Rai 3 ancora in crisi. Claudio Plazzotta, Italia Oggi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 settembre 2014 8:53 | Ultimo aggiornamento: 2 settembre 2014 8:53
Rai 3 ancora in crisi. Claudio Plazzotta, Italia Oggi

Rai 3 ancora in crisi. Claudio Plazzotta, Italia Oggi

ROMA – “In luglio anche Super!, il canale di De Agostini al 47 del dtt dedicato al target 8-12 anni, entra nel club delle tv che superano l’1% di share nelle 24 ore – scrive Claudio Plazzotta su Italia Oggi – Un tempo questo club era frequentato solo dalle sette sorelle generaliste (tre Rai, tre Mediaset e La7), ma poi, con l’avvento del digitale terrestre, si è aperto a nuovi soci, e ora accoglie Rai 4 (1,02%), Rai Sport 2 (1,02%, ma solo provvisoriamente, sulla scia dei Mondiali di calcio in Brasile), Rai Movie (1,18%), Rai Premium (1,19%), Rai YoYo (1,61%), Boing (1,25%), Iris (1,30%), Top Crime (1,21%), Cielo (1,33%), Super!, appunto (1,06%), Dmax (1,48%), Real Time (1,73%). Una dozzina di iscritti, quindi, con almeno altri sei pretendenti (La5, Cartoonito, Focus, Giallo, K2, Mtv) vicini alla soglia dell’1%, e una Sky Uno in attesa di ripartire con le grandi produzioni di intrattenimento”. L’articolo completo:

È questo il fenomeno più evidente che emerge dai dati Auditel di luglio, che per il resto vedono una Rai in leggera crescita (37,90% di share complessivo sulle 24 ore), grazie al traino, nei primi dieci giorni del mese, dell’effetto Mondiali di calcio, una Mediaset in calo di un punto e mezzo (a quota 30%), e La7 che arretra al 2,7% (e al 3,2% in prime time, giù di mezzo punto rispetto al luglio 2013). Si conferma in grave crisi di ascolti Rai 3, che in prima serata perde quasi un punto e scende al 5,9% (Rai 2, per fare un parallelo, non soffre così tanto la presenza dei Mondiali di calcio su Rai 1) e che in seconda serata cala al 4,5% (un punto e mezzo in meno sul luglio 2013), venendo superata anche da Rete 4. Bene i canali editi da Sky (grazie a Brasile 2014) che complessivamente crescono di quasi un punto al 5,4% di share e di due punti in seconda serata, dove raggiungono quota 7,4%. Il gruppo Discovery si consolida al 6,57% totale, con un 8,4% in seconda serata. Qui, tuttavia, i brand più importanti, come Dmax (1,48%) o Real Time (1,73%), sembrano aver raggiunto il loro massimo e da qualche mese hanno share in lieve calo. Si tratterà, inoltre, di capire le strategie future su Eurosport: il gruppo Discovery, infatti, è da poco divenuto azionista di maggioranza del broadcaster di eventi sportivi, che è presente in Italia, sulle piattaforme pay di Sky e Premium, con due canali che complessivamente portano a casa lo 0,15% di share. Bene, infine, il nuovo palinsesto di Class Tv, con cui il canale al 27 del digitale terrestre raddoppia l’audience in prima serata e sale, in luglio, allo 0,25% di share.