Rai, dallo sport via il direttore Mauro Mazza

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 settembre 2014 10:00 | Ultimo aggiornamento: 3 settembre 2014 10:11
Rai, dallo sport via il direttore Mauro Mazza

Rai, dallo sport via il direttore Mauro Mazza

ROMA – “Il prossimo Cda della Rai giovedì 4 settembre dovrebbe defenestrare il direttore di Raisport, Mauro Mazza” come scrive il Fatto Quotidiano, “in questi giorni – si legge nell’articolo – sono state fortissime le polemiche per il cambio di conduzione alla Domenica Sportiva: fuori Paola Ferrari, dentro Sabrina Gandolfi”.

E intanto Gasparri, come riporta il sito di Franco Abruzzo, soccorre Mauro Mazza rimosso da direttore di Rai Sport: “La nomina fu decisa anche all’esito di un contenzioso legale causato da un’altra ingiusta e immotivata rimozione subita da Mazza, vittima di un evidente mobbing”.

“Mauro Mazza – scrive Claudia Terracina del Messaggero – è costretto a lasciare la direzione di Rai sport. La rimozione è stata comunicata ieri a Mazza dal direttore generale della Rai, Luigi Gubitosi che, per la seconda volta decide di cambiare la sua collocazione. Due anni fa fu Giancarlo Leone a prendere il suo posto alla guida di RaiUno”.

Tra le novità anche la cessazione del contratto di consulenza con Luciano Onder: non condurrà più Medicina 33 per sopraggiunti limiti di età. Soprattutto la rimozione di Mazza però ha scatenato già una velenosa polemica politica, anche se ai piani alti di viale Mazzini la decisione viene motivata come il primo segnale di quella meritocrazia che il dg Gubitosi e la presidente, Anna Maria Tarantola, hanno sempre auspicato per l’azienda di Stato.

Stando alle voci che si rincorrono, Mazza sarebbe stato rimosso perchè non avrebbe raggiunto gli obiettivi editoriali che ci si aspettava da Rai sport. Inoltre, raccontano, non sarebbe stato capace di mettere in campo nuovi prodotti in grado di conquistare più audience. Da mesi, il suo operato veniva esaminato attentamente. E ieri il dg avrebbe mosso a Mazza una serie di contestazioni contenute in un corposo dossier. In particolare, sarebbe stato messo sotto accusa per la copertura di Rai sport ai Mondiali di calcio e per le sostituzioni delle conduzioni e degli inviati giudicate poco soddisfacenti. E c’è chi dice che la direzione generale gli imputerebbe anche di aver diviso la redazione, creando una situazione di difficile gestione della testata. D’altronde, negli ultimi giorni, avevano fatto notizia le reazioni colorite di Paola Ferrari e Gene Gnocchi per gli avvicendamenti alla Domenica Sportiva. E, come capita spesso nei corridoi di viale Mazzini, gli aneddoti non si contano. Come quello durante i collegamenti con il torneo di tennis francese, il prestigioso Roland Garros, quando, raccontano, sarebbe stata interrotta la diretta della finale per trasmettere una partita di calcio di serie minore. Mazza attende le decisioni ufficiali del Cda per prendere semmai posizione.