Scandalo Asl, le registrazioni: “Vuoi ambulanza? Corri dalla De Girolamo”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 gennaio 2014 9:23 | Ultimo aggiornamento: 22 gennaio 2014 9:24
Scandalo Asl, registrazioni del caso De Girolamo sul Fatto Quotidiano

Nunzia De Girolamo (LaPresse)

ROMA – Sul Fatto Quotidiano di mercoledì 22 gennaio vengono riportate le registrazioni che provano gli interventi di Nunzia De Girolamo per disegnare l’emergenza della sanità della provincia di Benevento non su misura delle esigenze dei malati ma per penalizzare i sindaci che non ‘corrono’ da lei.

Nella conversazione registrata dal manager Felice Pisapia, il ministro De Girolamo dice ai manager della Asl di non dare l’ambulanza al paese di Foiano Val Fortore e di darne una, ma senza personale, al paese di Ginestra perché così il sindaco Udeur di quest’ultimo paese, Zaccaria Spina: “Deve venire da me e io gli dò”.

Scrivono Vincenzo Iurillo e Marco Lillo sul Fatto Quotidiano:

Ai manager Asl che chiedono nel luglio 2012 l’assenso della coordinatrice del Pdl sulla soluzione penalizzante per il paese del sindaco Spina, donna Nunzia del Sannio risponde: “Ovviamente dovete dire a Zaccaria: ‘tu rimani senza niente, corri dalla De Girolamo!’”. Sarà un caso ma è questo proprio il punto esatto sul quale il ministro, messo alle corde dalle domande di Piazza Pulita, ha abbandonato a metà la sua intervista con la giornalista Francesca Biagiotti. Quando le chiede: “Lei ha mai chiesto di togliere tutto a Zaccaria Spina, sindaco Udeur di Ginestra?”, il ministro risponde: “Ginestra ha un’ambulanza”. L’inviata ribatte: “sì ma senza personale” e il ministro afferma: “ma questo non dipende da me” poi subito si toglie il microfono e abbandona.

La trascrizione della registrazione della riunione del 30 luglio a casa del padre di Nunzia De Girolamo che pubblichiamo oggi dimostra che il ministro delle ambulanze ‘con o senza’ personale si occupava eccome. Le registrazioni fatte dal manager della Asl indagato, Felice Pisapia, a casa De Girolamo sono state trascritte da un perito di parte e assommano a 400 pagine ma sono state riportate dalla Guardia di Finanza in un’informativa depositata e pubblicata dal Fatto solo per 9 pagine. Oggi siamo in grado di pubblicare un’altra mezza dozzina di pagine della parte segreta. Non è il frutto della trascrizione di un pubblico ufficiale ma è stata consegnata il 19 settembre scorso da Felice Pisapia al pm con le altre. Partecipano al colloquio Nunzia De Girolamo , allora coordinatore del Pdl beneventano, Michele Rossi, direttore generale della Asl di Benevento; Mino Ventucci, direttore sanitario della Asl; Felice Pisapia (poi sottoposto a misura cautelare dell’obbligo di dimora per truffa e peculato) direttore amministrativo della Asl e Luigi Barone, attuale responsabile del sito del ministero. Ecco la trascrizione. Nunzia: Si deve fare quest’operazione qua. Mino: però io. Nunzia.: L’ambulanza fisicamente dove deve stare? Si deve decidere. Mino.: La potremmo mettere a…o a Foiano. Felice : A Foiano. Nunzia: Un’altra volta con questa Foiano! Felice: Eh il baricentro Mino: Perciò ti sto dicendo a Foiano che è il baricentro o… Michele: Foiano non le interessa! Nunzia: No deve venire Zaccaria (Spina, sindaco Udeur Ndr) da me e io gli dò. Mino: Per questo ti stavo dicendo: potremmo dare la Guardia medica a… Michele: A Castelfranco. Mino: A Castelfranco, ad Antonio. Nunzia: Esatto. Mino: Non ricordo il cognome. Nunzia: Antonio Pio Morcone (sindaco di Castelfranco, fedele di Berlusconi, Ndr). Michele: Che ormai lo ritiene un fatto acquisito, eh! Nunzia: Sì, sì. Mino: E l’ambulanza con.. Nunzia: (ride) Nn’ cul Miché… Mino: Da te viene. E l’ambulanza più… E l’ambulanza… Michele: E l’ambulanza da Zaccaria Nunzia: A Ginestra. Mino: A Ginestra. L’ambulanza senza cosa…

Nunzia: Va bene così. Per me va benissimo.

Felice: Oh, tipo Sant’Agata questo qua.

Nunzia: Ovviamente tu devi dire … Dovete dire a Zaccaria: ‘tu rimani senza niente, corri dalla De Girolamo!’. Perché quello qua mi ha fatto un discorso che non mi è piaciuto per niente. Michele: Eh ma Zaccaria fa sempre così a me non piace… Nunzia: Eh, è molto… Sì, eh non è il mio stile, hai capito? Troppo mastelliano (…)