Sondaggio Lorien, centrodestra più forte: 35,5% contro il 35% del centrosinistra

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 Novembre 2013 13:00 | Ultimo aggiornamento: 27 Novembre 2013 12:03
Silvio Berlusconi

Silvio Berlusconi (LaPresse)

ROMA – Il centrodestra trova nuova linfa infatti dalla scissione del Pdl.  A una settimana di distanza dalla nascita del Nuovo centrodestra di Angelino Alfano, Lorien consulting, in collaborazione con Italia Oggi, ha sondato l’opinione degli italiani concentrati sulla notizia dell’alluvione che ha colpito la Sardegna.

Scrive Italia Oggi:

Sul piano economico, il lavoro rimane la priorità assoluta del Paese (64%), mentre conta sempre meno il bisogno di autorealizzazione sul lavoro (14%). Un lavoro sicuro che dia lo stipendio migliore possibile, è l’aspirazione di oltre il 70% degli italiani. Nel dossier vengono ipotizzate anche quali potrebbero essere i “giacimenti” ai quali attingere: energie rinnovabili, piccole imprese artigiane e turismo ecologico.

Letta torna al 53%, in pochi vogliono il voto.

Dopo la scissione del Pdl cresce il giudizio positivo sul governo che torna al 53%. In ogni caso per la maggioranza assoluta non si deve andare a votare subito: il 37% vorrebbe arrivare a fine legislatura e il 40% indica la necessità di approvare prima almeno una nuova legge elettorale.

Ma se si tornasse al voto…

Il centro-destra, seppur diviso in quattro-cinque formazioni, raccoglie il consenso di oltre 11,7 milioni di elettori. Cresce anche il M5S in una posizione per ora solitaria e velleitaria. Il Pd con il 31% è quasi da record, ma l’apporto del 4% di Sel non gli basta: il futuro segretario forse potrà guardare al 3,5% di Scelta civica. Tenendo presente che il Centro anch’esso soggetto a divisioni e ricomposizioni si sta lentamente desertificando soprattutto dopo la discesa in campo di Ncd.