Usa, in Florida boom allevamenti di alligatori: prezzi carne raddoppiati

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 Giugno 2015 13:35 | Ultimo aggiornamento: 1 Giugno 2015 13:35
In Florida c'è un boom nel consumo della sua carne

Un allevamento di alligatori

ROMA – In Florida c’è un settore che sta conoscendo uno sviluppo frizzante: la carne di coccodrillo. I prezzi dei tagli di coda, costolette e filetti sono raddoppiati negli ultimi tre anni, raggiungendo livelli record. La domanda è cresciuta oltre le aspettative, ha fatto presente Allen Register, proprietario dell’allevamento Gatorama diventato un’attrazione lungo la strada verso Palmdale.

Come racconta Italia Oggi,

i prezzi della carne, sia che si tratti di rettili selvatici o d’allevamento, è arrivata a 12 dollari (10,5 euro)-15 dollari (13,1 euro) per circa mezzo chilo all’ingrosso, quando nel 2012 il prezzo si aggirava fra i 6 dollari (5,2 euro) e i 7 dollari (6,1 euro). Fino al 2010 per circa mezzo chilo di carne di alligatore si pagavano dai 4 dollari (3,5 euro) ai 5 dollari (4,3 euro). La domanda è in crescita, e non soltanto in Florida, anche per effetto della promozione che ne ha fatto l’industria del settore insieme al dipartimento dell’agricoltura e alle associazioni dei consumatori, sostenendone le qualità di carne magra, ad alto contenuto proteico, che costituisce una valida alternativa alla carne di pollo e di maiale. Inoltre, anche gli chef hanno fatto la loro parte creando piatti accattivanti, ma anche preparazioni per le tavole semplici. Sul sito del Dipartimento agricoltura ci sono ricette come le scaloppine di alligatore con salsa Dijon e Picadillo con coda di alligatore.

Anche la tv sta cavalcando il trend con i reality show sugli alligatori che fanno gioco all’industria degli allevamenti.

In passato, gli alligatori erano una specie in via di estinzione, ma furono eliminati dall’elenco nel 1987 per mano della Us Fish and Wildlife service. Il numero degli alligatori selvatici ora supera il milione di esemplari in Florida secondo il dipartimento locale dell’agricoltura. E sono oltre 30 gli allevamenti nello stato (…)