Vicenza: rom poveri, vita da ricchi. Sequestrati auto e conti per 120mila euro

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 Giugno 2015 14:32 | Ultimo aggiornamento: 26 Giugno 2015 14:32
Vicenza: rom poveri, vita da ricchi. Sequestrati auto e conti per 120mila euro

Un campo rom

VICENZA – Risultavano poveri, poverissimi. Ma avevano auto, tv, conti correnti pieni. I carabinieri di Vicenza hanno effettuato un sequestro nel campo nomadi di viale Diaz. In tutto sono stati sequestrati beni per 120mila euro. Racconta Luca Pozza per il Gazzettino:

L’operazione di ieri è stata portata a termine dopo un lavoro di un anno e mezzo del reparto operativo dell’Arma di Vicenza, che ha controllato conti correnti, dichiarazioni dei redditi, entrate e uscite economiche degli ultimi dieci anni di diversi nomadi. Nel blitz, che ha visto impegnati una trentina di militari e nel quale sono state controllate 25 rom, sono stati sequestrati una Mini Cooper 4 ruote motrici nuova di zecca, due roulotte (gli unici beni rimasti nella disponibilità dei rom, in quanto ci vivono), 1 pc, 5 cellulari e una tv digitale, oltre a carte di crediti collegate a conti bancari.

Nel Milanese è stato sequestrato anche un terreno agricolo di 2.400 mq. Secondo quanto spiegato dagli inquirenti quello emesso dalla Procura di Vicenza è un “sequestro con carattere di urgenza”, visto il pericolo di dispersione dei beni. In effetti due dei nomadi monitorati avevano già iniziato a “dilapidare” del loro patrimonio: uno di loro nel giro di alcune settimane aveva prelevato circa 100 mila euro dal un conto corrente che ne aveva 125 mila, l’altro ha venduto una Mercedes per 15 mila euro.