A Glasgow si vive massimo 65 anni: colpa di droga, alcol, violenza

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 Giugno 2014 9:49 | Ultimo aggiornamento: 10 Giugno 2014 9:52
A Glasgow si vive max 65anni: questa l'aspettativa di vita per i suoi abitanti

Glasgow (Foto LaPresse)

GLASGOW (SCOZIA) – Chi è nato a Glasgow ha un’aspettativa di vita di circa 65 anni, la più bassa del Regno Unito, secondo quanto riportato dalla BBC Mundo. Il 60% di queste morti premature sono dovute a quattro cose: droga, alcool, suicidi e violenza. Decisamente un primato poco invidiabile. Insieme a quello della mortalità, la città ha anche uno dei tassi di obesità più alti al mondo.

Nel 2011, uno studio ha confrontato la città con Liverpool e Manchester, due realtà urbane che come Glasgow hanno problemi di disoccupazione e disuguaglianze sociali. E’ stato calcolato che i residenti di Glasgow abbiano circa il 30% in più di probabilità di morire più giovani rispetto alle percentuali delle altre due città.

Ma cosa porta i giovani  ad avere degli atteggiamenti autodistruttivi che condizionano pesantemente la loro salute futura? Psicologi e sociologi hanno dibattuto molto sull’argomento. Harry Burns, professore presso l’Università di Strathclyde, ha una sua teoria. Il disagio sociale sarebbe dovuto principalmente ai processi di deindustrializzazione, che hanno lasciato fabbriche e cantieri navali dismessi, privando molte persone del lavoro. Ciò avrebbe ferito profondamente l’orgoglio locale, demoralizzando la popolazione.

David Walsh, un altro studioso, ritiene che i motivi siano altri. Parla di “fattori orribilmente complicati” come il freddo, la pioggia, la mancanza di luce, che hanno causato una mancanza di vitamina D nelle persone. Per altri si tratta semplicemente di un è un problema genetico.