Alcol, i figli dei genitori permissivi sono più a rischio di ubriacarsi

di Caterina Galloni
Pubblicato il 14 Giugno 2019 6:00 | Ultimo aggiornamento: 13 Giugno 2019 2:58
Alcol, genitori permissivi? Figli più a rischio di ubriacarsi

Alcol, i figli dei genitori permissivi sono più a rischio di ubriacarsi

ROMA – Permettere ai figli adolescenti di bere piccole quantità di alcol in presenza dei genitori potrebbe essere meno innocuo di quanto si pensi: crescendo hanno più probabilità di sviluppare dipendenza psicologica e fisica dall’alcol. 

Secondo 29 studi condotti dall’University of Cambridge su ragazzi tra i 7 e i 18 anni, i figli di genitori permissivi sono più inclini a ubriacarsi e ad assumere alcol di frequente.

I ricercatori sostengono che molti genitori credano che consentire anche ai figli piccoli di provare l’alcol faccia parte di uno “schema sociale” nel tentativo di dare loro indipendenza. Ma, seppure inavvertitamente, cedere può incoraggiare a bere. 

Nella valutazione di quasi 16.500 bambini e più di 15.000 genitori è stato esaminato l’atteggiamento dei genitori rispetto ai figli che sorseggiano alcol, se l’hanno approvato o trovato accettabile. I figli di genitori più permissivi erano il 58% più inclini a dichiarare di essersi ubriacati e il 52% a bere frequentemente. 

Mariliis Tael-Oeren, a capo della ricerca, ha dichiarato: “Ci sono molti miti legati all’assunzione di alcol da parte dei bambini, è come il “frutto proibito”: se è vietato dai genitori diventa ancor più invitante”. “Permettere ai figli di bere durante il Capodanno o a un compleanno invia segnali contrastanti: senza i genitori l’alcol non è permesso ma con loro è possibile. Meglio mandare messaggi chiari”, spiega Tael-Oeren che aggiunge:”Idealmente l’uso dell’alcol dovrebbe iniziare a 25 anni, quando il cervello è completamente sviluppato”. (Fonte: Daily Mail)