Alito cattivo? Forse è colpa dei peti trattenuti

di redazione Blitz
Pubblicato il 12 aprile 2019 12:44 | Ultimo aggiornamento: 12 aprile 2019 12:44
Alito cattivo? Forse è colpa dei peti trattenuti

Alito cattivo? Forse è colpa dei peti trattenuti

LONDRA – C’è un motivo per cui è meglio non trattenere l’aria quando deve uscire, anche se si tratta di peti. Secondo la professoressa Clare Collins, dietologa ed esperta di nutrizione dell’Università di Newcastle, nel Regno Unito, infatti, l’aria trattenuta si può trasformare in alito cattivo. 

La professoressa sostiene che il gas che viene trattenuto da una parte finisce per uscire inevitabilmente dall’altra. E nel frattempo può causare anche spiacevoli fastidi. “Trattenersi troppo a lungo – sostiene la Collins – porta ad un accumulo di gas che inevitabilmente si tradurrà in un peto incontrollabile. Inoltre si vanno incontri a problemi come la diverticolite”, ovvero l’infiammazione di piccole dilatazioni presenti nell’intestino che può causare forti dolori addominali, febbre, nausea e un significativo cambiamento nelle abitudini intestinali.

Tra gli altri effetti c’è anche l’alito cattivo: “Alcuni gas vengono riassorbiti nella circolazione e arrivano alla bocca, dove vengono espulsi con il respiro”.

LEGGI ANCHE: ALITO CATTIVO, LE 10 CAUSE PRINCIPALI

Secondo la professoressa quel che è importante ricordare è che i peti sono naturali e normali. Per questo motivo il suo consiglio è: se se ne sente il bisogno meglio liberarsi subito, possibilmente in un bagno. Ma se questo non è possibile meglio lasciarsi andare anche in pubblico. Almeno questo è il suo consiglio. (Fonte: The Mirror)