Alzheimer, arriva il test “fai da te”: poche domande e 15 minuti per la diagnosi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 gennaio 2014 6:00 | Ultimo aggiornamento: 14 gennaio 2014 10:40
Alzheimer, arriva il test "fai da te": poche domande e 15 minuti per la diagnosi

Alzheimer, arriva il test “fai da te”: poche domande e 15 minuti per la diagnosi (Foto LaPresse)

ROMA – Poche domande a cui rispondere in 15 minuti. Dalla tua data di nascita alla fluidità verbale, dalla prova di calcolo all’identificazione della foto. Un nuovo test “fai da te” che permette di autovalutare il declino cognitivo, condizione che che anticipai primi segnali dell’Alzheimer. A formulare le domande sono stati i ricercatori della Ohio State University e la ricerca è stata descritta sulla rivista Journal of Neuropsychiatry and Clinical Neurosciences.

Le domande riguardano mese, data e anno di nascita, fluidità verbale, l’identificazione di una foto, alcune prove di calcolo e di ragionamento, oltre alla richiesta di fare alcuni disegni ed esercizi di memoria. Sperimentato su più di mille persone sopra i 50 anni, il metodo si è mostrato efficace quanto quelli più complessi e che richiedono la presenza di un medico esperto nel diagnosticare i problemi cognitivi.

I segni iniziali di demenza, secondo i calcoli degli autori, sarebbero evidenziati nell’80% delle persone che li hanno, mentre il 95% di quelli che non ne hanno avrebbero un punteggio normale nel test. Douglas Scharre, autore dello studio, ha spiegato:

“Se questi piccoli cambiamenti cognitivi vengono scoperti subito, le terapie conseguenti sono più efficaci. Questo test può essere somministrato periodicamente, intervenendo appena si rileva qualche problema”.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other