Anemia, un limone spremuto su ogni pasto può contrastarla

di Redazione blitz
Pubblicato il 13 luglio 2018 6:38 | Ultimo aggiornamento: 12 luglio 2018 17:48
anemia limone

Anemia, un limone spremuto su ogni pasto può contrastarla

ROMA – Pensare che una dieta “carnivora” sia la soluzione all’anemia, potrebbe essere un errore. Secondo gli esperti chi mangia carne potrebbe soffrire di carenze di ferro esattamente come chi segue una dieta vegana o vegetariana. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Lo ha scoperto a sue spese Lou Blair, un’ australiana: inizialmente preoccupata per la carenza di ferro per il fatto che era vegetariana, ha pensato che aumentare la quantità di carne sarebbe stato sufficiente a fornire il giusto apporto dell’indispensabile minerale, scrive il Daily Mail.

A smentire il successo della dieta carnivora seguita da Lou è stata un’analisi del sangue, dopo giorni in cui la donna si sentiva sempre stanca, in cui ha scoperto di essere anemica. A quel punto, ha consultato diversi siti e forum per vegetariani. “Il consiglio più diffuso è quello di spremere limone su qualunque alimento si stia per mangiare, affinché si possa assorbire il ferro che si trova naturalmente nei cibi che consumiamo”, spiega Lou.

Quattro mesi dopo aver provato la “dieta del limone”, Lou si è sottoposta a una seconda analisi del sangue, e stavolta sembra abbia risolto i problemi di anemia.

Per alcune persone, infatti, mantenere un livello sufficiente di ferro nel sangue è sufficiente assumere degli integratori mentre Lou, affinché il corpo lo assorba necessita anche della vitamina C.

In ultima analisi, qualsiasi fonte di vitamina C o di agrumi con l’ integratore a base di ferro contribuirà ad amplificare i risultati.