Salute

Artrosi, tutta colpa dell’accumulo di zinco nelle cartilagini. Scoperta la cura

Artrosi? Scoperta la cura definitiva

Artrosi? Scoperta la cura definitiva

ROMA – Artrosi? Tutta colpa dello zinco che si accumula nelle cartilagini. Con la scoperta fatta da un team di ricercatori coreani del Gwangju Institute of Science and Technology, presto arriverà anche la cura che debellerà definitivamente la malattia.

Lo zinco, introdotto attraverso l’alimentazione, è un metallo il cui accumulo può causare dolori articolari e arrivare a distruggere la cartilagine fini a compromettere la funzionalità delle ossa. L’equipè coreana, coordinata da Jang-Soo Chun, ha scoperto che la cartilagine viene attaccata da enzimi prodotti dalla stessa cartilagine in un processo distruttivo che culmina con l’interazione con lo zinco.

In particolare una proteina chiamata Zip8 sarebbe causa dell’accumulo di zinco nelle cellule che compongono la membrana della cartilagine. Lo zinco, a sua volta, attiva la Mft1 (metal-regulatory transcription factor), un’altra proteina che causa l’aumento patologico degli enzimi responsabili della distruzione della cartilagine.

Finora per curare l’artrosi si interveniva principalmente con analgesici e terapie del dolore, in grado di tenere a bada le infiammazioni ma non di risolvere il problema.

La nuova terapia farmacologica sulla quale il dottor Jang-Soo Chun sta lavorando sarà a a base di farmaci che agiscono sulla proteina Zip8. La malattia fortemente invalidante sarà finalmente debellata, mettendo alle sofferenze di milioni di persone: circa il 10% della popolazione adulta generale e il 50% delle persone che hanno superato i 60 anni.

To Top