Bambini fino a due anni mai davanti agli schermi di pc, tablet, smartphone, tv. Allarme Oms

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 aprile 2019 12:18 | Ultimo aggiornamento: 26 aprile 2019 12:18
Bambini fino a due anni mai davanti agli schermi di pc, tablet, smartphone, tv. Allarme Oms

Bambini fino a due anni mai davanti agli schermi di pc, tablet, smartphone, tv. Allarme Oms

ROMA – Meno ore passate davanti ad uno schermo o seduti in passeggino, rispettare le giuste ore di sonno aiuta i bambini a crescere più sani e previene l’obesità. E’ quanto rileva l’Organizzazione mondiale della sanità in una direttiva che riguarda la salute dei bimbi di meno di cinque anni per i quali è salutare, si spiega, stare meno nel passeggino, dormire il giusto e dedicare più tempo ai giochi attivi. Non c’è nulla di più sbagliato dunque per l’Oms di quei bambini che seduti nel passeggino giocano con il tablet.

Secondo gli esperti è assolutamente vietato posizionare un bimbo di meno di due anni davanti al Pc o alla Tv. Anche quando i bimbi di meno di un anno non stanno ancora in piedi è bene sollecitarli più volte al giorno, ad esempio con mezz’ora di attività fisica sul ventre. Il sonno deve variare tra le 14 e le 17 ore al giorno fino a tre mesi, e tra le 12 e le 16 ore tra i 4 mesi e l’anno di età.

Aumentare le ore di attività fisica, ridurre la sedentarietà come comportamento abituale, rispettare i cicli di sonno e veglia: queste le tre priorità nella salvaguardia del benessere fisico nella prima infanzia. “Ciò di cui abbiamo realmente bisogno è riportare i bambini al gioco” sottolinea Juana Willumsen, responsabile Oms per la lotta contro l’obesità e l’attività fisica nei minori. (fonte Ansa)