Bambini preferiscono nascere tra l’una di notte e le 7 del mattino

di redazione Blitz
Pubblicato il 3 agosto 2018 9:04 | Ultimo aggiornamento: 3 agosto 2018 9:04
Bambini preferiscono nascere tra l'una di notte e le 7 del mattino

Bambini preferiscono nascere tra l’una di notte e le 7 del mattino (foto Ansa)

MILANO – I bambini preferiscono nascere tra l’una di notte e le 7 del mattino, e soprattutto intorno alle 4 del mattino. Donne incinte avvisate, almeno quelle che scelgono il parto naturale. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Nel caso del cesareo, ovviamente, il ginecologo che vi seguirà sceglierà orari più consoni alla routine lavorativa.

I dati arrivano da due diversi studi che si avvalorano a vicenda: uno condotto dai ricercatori dell’University College di Londra, l’altro dai Centers of Disease Control and Prevention (CDC) americani.

Lo studio britannico ha preso in esame cinque milioni di bimbi nati fra il 2005 e il 2014, ed è emerso che il 70 per cento di quelli nati con parto naturale è venuto alla luce fra l’una di notte e le 7 del mattino, con predilezione per le 4 del mattino.  

Lo studio analogo condotto dai CDC americani ha invece analizzato i certificato di nascita di 41 Stati relativamente al 2013, evidenziando nei parti a domicilio la prevalenza delle nascite tra le 3 e le 5 del mattino.

Dallo studio inglese è emerso anche che le nascite dopo i travagli indotti medicalmente di solito si concludono intorno a mezzanotte, dal martedì al sabato e nei prefestivi, mentre si registrano pochissime nascite nei giorni di Natale e Santo Stefano.

Gli stessi autori dello studio sottolineano come questi dati rendano necessaria una riflessione sull’organizzazione dei reparti di maternità e sulla turnistica di tutti gli operatori: risulta importante che i reparti maternità e neonatologia non siano sguarniti di notte e nei giorni festivi.

“Anche di notte si deve poter contare sulla piena efficienza e disponibilità numerica di tutto il personale che occorre perché ogni bambino venga alla luce in tutta sicurezza”, ha spiegato alla Stampa il dottor Enrico Bertino, direttore della Struttura complessa Direzione universitaria neonatologia della Città della Salute e della Scienza di Torino, presso l’Ospedale Sant’Anna.

Ma per quale motivo i bimbi preferiscono venire al mondo di notte? Sempre secondo gli autori dello studio inglese la spiegazione sarebbe di tipo evolutivo, legata al fatto che i nostri antenati di notte si riunivano per riposare, e quindi era meglio se il parto avveniva in questo momento, quando tutti i componenti della famiglia erano in casa. Anche se al momento, sottolinea ancora Bertino, “le ragioni dietro all’evidenza che i bambini nascono di preferenza all’alba non sono chiare”.