Batterio killer, allarme: è fuoriuscito da un laboratorio di New Orleans

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 Marzo 2015 10:39 | Ultimo aggiornamento: 2 Marzo 2015 10:39
Batterio killer, allarme: è fuoriuscito da un laboratorio di New Orleans

Burkholderia Pseudomallei

NEW ORLEANS – E’ altamente infettivo, spesso letale e causa la meliodosi, un’infezione tubercolare opportunistica per soggetti già indeboliti da altri disturbi. E’ il batterio killer fuoriuscito da un laboratorio di ricerca della Louisiana, il Tulane National Primate Research Center di Covington, circa 80 km a nord di New Orleans. A dare l’allarme è stato il quotidiano Usa Today, secondo il quale il parassita sarebbe sfuggito a novembre scorso dall’isolamento: due delle quattro scimmie colpite sono morte. E pure un ispettore federale recatosi nella struttura per valutare i danni si è ammalato.

Il batterio si chiama Burkholderia pseudomallei e si trasmette all’uomo attraverso cibo o bevande contaminate dal semplice passaggio di roditori infetti. Può colpire anche capre, pecore e maiali. Per le autorità americane non ci sono reali rischi per l’uomo, ma secondo Usa Today non è attualmente nota l’effettiva portata della contaminazione. Il batterio è classificato come un potenziale “agente chimico impiegabile in attacchi di bio-terrorismo”.

Il suo habitat sono generalmente paesi a clima temperato: è endemico nel sud est asiatico, specie in Thailandia e Australia del Nord. Vive sia nell’acqua che nel suolo. I ricercatori del Tulane Center stavano lavorando ad un vaccino testato sulle scimmie quando è riuscito a superare le difese del laboratorio.