Beatrice Lorenzin minacciata di morte per Stamina

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 Dicembre 2013 14:07 | Ultimo aggiornamento: 6 Dicembre 2013 14:08
Beatrice Lorenzin minacciata di morte per Stamina

Beatrice Lorenzin minacciata di morte per Stamina (Foto LaPresse)

ROMA – Minacce di morte al ministro della Salute Beatrice Lorenzin dopo che il Tar del Lazio ha accolto il ricorso di Davide Vannoni sul Metodo Stamina. “Un fatto gravissimo che mi preoccupa”, ha commentato il ministro che ha disposto un nuovo comitato di esperti ed ha invitato Vannoni a rendere noto il metodo, così che tutti possano fare una valutazione oggettiva, invece di fare “ricorsi e appelli”.

Dopo aver ricevuto mail con minacce di morte, la Lorenzin ha detto:

“Credo sia normale di fronte alla disperazione di genitori straziati dalla morte del figlio. Le minacce che ho ricevuto in relazione alla vicenda Stamina sono una cosa gravissima e che mi preoccupa moltissimo. È ingiustificabile arrivare alle minacce a una persona”.

Il ministro della Salute e l’avvocatura di Stato intanto stanno decidendo se presentare un ricorso al Consiglio di Stato, e la Lorenzin ha detto:

“«Stamina dovrebbe, anziché fare ricorsi e appelli, rendere noto il metodo e permettere a tutti di fare la propria valutazione»”.

La Lorenzin ha detto:

“«Stiamo sentendo i maggiori esperti al mondo, che hanno dato la loro disponibilità, ma i nomi li daremo al momento opportuno, per non spettacolarizzare una vicenda che merita ben altro trattamento. Non stiamo facendo una valutazione politica né si tratta di un talk show. È una cosa seria che deve rimanere nell’ambito della ricerca e delle sue regole».

La sperimentazione comunque non potrà  ripartire, chiarisce la Lorenzin:

“«già per legge possono continuare con il trattamento», chiarisce Lorenzin. Tuttavia, «la sperimentazione è cosa ben diversa e deve rispettare dei parametri. Rifacciamo il comitato scientifico e vediamo l’evolversi»”.