Il veleno del black mamba: antidolorifico efficace come la morfina ma più sicuro

Pubblicato il 5 ottobre 2012 18:12 | Ultimo aggiornamento: 5 ottobre 2012 18:13
Il black mamba

Il black mamba

NIZZA – Avete presente il Black Mamba? Non stiamo parlando di Uma Thurman in Kill Bill, ma del serpentello velocissimo e mortale. Bene: quel sottile rettile che riesce a fare anche venti chilometri all’ora possiede un veleno che può anche aiutare a stare bene. O almeno a non stare male.

Un gruppo di ricercatori francesi dell’Istituto di Farmacologia Molecolare e Cellulare di Nizza ha scoperto che il veleno del Black mamba, o Dendroaspis polylepis, è un potente antidolorifico, più efficace della morfina. E senza gli effetti collaterali della morfina, che dà assuefazione e causa mal di testa, difficoltà di pensiero, nausea e contrazioni muscolari.

Nel veleno del Black mamba, non ci sono solo le neurotossine con cui il serpente paralizza le proprie prede, ma anche le mambalgine, tossine con un alto potere analgesico, ma senza molti effetti collaterali.

I ricercatori, guidati dalla professoressa Anne Baron, hanno scoperto che le mambalgine riescono a spegnere il dolore inibendo i canali ioni (portatori del dolore) sia nel sistema nervoso centrale sia in quello periferico.