Caffè: non è vero che se lo bevi la sera ti fa passare il sonno, anzi…

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 agosto 2018 14:04 | Ultimo aggiornamento: 26 agosto 2018 14:19
Caffè: non è vero che se lo bevi la sera ti fa passare il sonno, anzi...

Caffè: non è vero che se lo bevi la sera ti fa passare il sonno, anzi…

ROMA – Non è vero che assumere caffè prima di andare a letto potrebbe far passare notti insonni, o almeno non sempre. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Se da una parte è innegabile, infatti, che la caffeina è una sostanza con effetto stimolante, tale da disturbare il sonno, dall’altra, invece, è vero anche che dopo una prima reazione di iperattività può causare come effetto rebound addirittura un calo di energie, stimolando la sonnolenza.

Secondo una ricerca di qualche anno fa, inoltre, bere un buon caffè immediatamente prima di appisolarsi aiuterebbe addirittura a riposare meglio e a svegliarsi più energici di prima.

Inoltre altri ricercatori, quello dello U.S. National Cancer Institute, hanno studiato i dati di quasi 500 mila britannici, sottoponendoli a questionari sul consumo di caffè e a un test genetico. Un terzo dei partecipanti beveva da due a tre tazze al giorno, mentre 10 mila superavano le otto. I soggetti, tra 40 e 69 anni, sono stati seguiti per dieci anni, periodo in cui sono morti circa 15 mila partecipanti.

Il minor rischio, spiegano gli autori, riguarda tutti i consumatori di caffè, indipendentemente dalla quantità, ed è stata trovata anche in chi ha la variante del Dna che rende più lento il metabolismo della caffeina. “Non è chiaro come il caffè possa influire sulla longevità – spiegano gli autori – questa bevanda contiene oltre mille composti, inclusi molti antiossidanti, che potrebbero proteggere le cellule”. Fra queste, precisano, non c’è la caffeina, visto che diverse ricerche precedenti hanno trovato gli effetti anche per chi beve decaffeinato.