Calvizie, sviluppata tecnologia che riattiva i follicoli: impulsi elettrici a bassa frequenza stimolano la ricrescita dei capelli

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 Settembre 2019 17:02 | Ultimo aggiornamento: 24 Settembre 2019 18:11
Calvizie, sviluppata tecnologia che riattiva i follicoli: impulsi elettrici a bassa frequenza stimolano la ricrescita dei capelli

Un uomo con problemi di calvizie (foto ANSA)

ROMA – Potrebbe essere a una svolta uno degli incubi degli uomini: perdere i capelli. I ricercatori dell’Università del Wisconsin a Madison hanno infatti sviluppato una tecnologia non invasiva e a basso costo che ne stimolerebbe la crescita. Tutto ruota attorno ad alcuni dispositivi che raccolgono energia dal movimento quotidiano del corpo.

Questa tecnologia di crescita dei capelli (raccontata sulla rivista scientifica Acs Nano) stimola la pelle con delicati impulsi elettrici a bassa frequenza, che spingono i follicoli dormienti a riattivare la produzione di capelli. I dispositivi riattivano le strutture che producono capelli che sono diventate inattive. Ciò significa che potrebbero essere utilizzati come intervento per le persone nelle prime fasi della calvizie, ma non riportano floride chiome a chi è stato completamente calvo per diversi anni.

Poiché i dispositivi sono alimentati dal movimento di chi li indossa, non richiedono un pacco batteria ingombrante o una complicata rete elettronica. I ricercatori ora sperano di proseguire presto con la ricerca grazie ai test sull’uomo.

Fonte: ANSA