Cancro, la diagnosi che porta al suicidio: il rischio aumenta di 4 volte

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 giugno 2018 5:00 | Ultimo aggiornamento: 21 giugno 2018 20:13
Cancro, i malati dopo la diagnosi sono più a rischio suicidio

Cancro, la diagnosi che porta al suicidio: il rischio aumenta di 4 volte

LONDRA – Una diagnosi di cancro rappresenta un evento sconvolgente nella vita di una persona che può cadere in uno stato di disperazione e suicidarsi. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Secondo un nuovo studio, rispetto alla popolazione generale, i malati di tumore hanno quattro volte e mezzo la probabilità di togliersi la vita e il rischio diventa maggiore in presenza di alcuni tipi di cancro.

I ricercatori hanno esaminato i dati riguardanti più di quattro milioni di pazienti nel periodo tra il 1995 e il 2015 e scoperto che 2.000 malati si erano suicidati, scrive il Daily Mail. Il rischio di suicidio era maggiore nei primi sei mesi successivi alla diagnosi, ma è rimasto alto per almeno due anni, secondo gli esperti di Public Health England e University College London.

Nel complesso, la probabilità che un paziente si suicidasse era superiore del 20% rispetto alla popolazione generale ma a chi era stato diagnosticato un cancro al pancreas, all’esofago, ai polmoni e allo stomaco presentavano un rischio maggiore; i pazienti affetti da mesotelioma erano 4,51 volte in più a rischio suicidio.