Cancro, immunoterapia senza manipolazioni: così una startup israeliana vuole debellare i tumori

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 Febbraio 2019 6:15 | Ultimo aggiornamento: 31 Gennaio 2019 17:59
Cancro, immunoterapia senza manipolazioni: così una startup israeliana vuole debellare i tumori

Cancro, immunoterapia senza manipolazioni: così una startup israeliana vuole debellare i tumori (Foto archivio Ansa)

TEL AVIV – Immunovative Therapies LTd è una startup israeliana che sta concentrando l’attività sull’immunoterapia, che secondo gli scienziati israeliani è l’unico trattamento in grado di avviare un processo che porti a debellare le cellule tumorali.

Il processo brevettato dalla startup si chiama AlloStim e inizia raccogliendo le cellule immunitarie da un donatore normale e sano. Le cellule sane del donatore vengono poi messe in un bioreattore, questo consente che si moltiplichino e si attivino senza alcuna manipolazione o interventi di ingegneria genetica.

Le nuove cellule immunitarie chiamate AlloStim vengono iniettate nel paziente per via endovenosa. Mentre il corpo respinge queste cellule aliene, le iniezioni successive portano il paziente a sviluppare l’immunità alle cellule estranee e a creare più di un particolare tipo di cellula immunitaria chiamata “memoria Th1”, che è normalmente soppressa nei pazienti oncologici.

Il Nobel James Allison, che ha contribuito a sviluppare l’immunoterapia, ha dichiarato: “Presto debelleremo alcuni tipi di cancro”, si parla di un anno, citando i progressi contro alcune forme, tra cui il melanoma. Ma “il mondo non sarà mai libero dal cancro”.