Cannabis terapeutica, in Italia è un miraggio: solo 60 autorizzati nel 2013

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 Giugno 2014 19:38 | Ultimo aggiornamento: 5 Giugno 2014 19:42
 Cannabis terapeutica, in Italia è un miraggio: solo 60 autorizzati nel 2013

Cannabis terapeutica, in Italia è un miraggio: solo 60 autorizzati nel 2013

ROMA – Cannabis terapeutica, in Italia è un miraggio: solo 60 autorizzati nel 2013. L’uso sarebbe legittimo dal 2007, ma i pazienti che riescono ad averla sono pochissimi. Bisogna attendere anche un mese, a volte persino un anno, spiega Irma D’Aria su Repubblica.

A rendere difficile l’accesso alla cannabis terapeutica sono anche la disinformazione di alcuni medici e farmacisti e i costi elevati della sostanza. Nel 2013 sono state rilasciate 213 autorizzazioni all’importazione di medicinali a base di cannabis dall’Olanda. Se si considera che ogni paziente può importare il farmaco per un dosaggio non superiore a tre mesi di terapia si capisce che spesso un unico paziente finisce per inoltrare la richiesta quattro volte in un anno. Così le 213 autorizzazioni si riducono a meno di 60 pazienti fortunati che sono riusciti ad avere il farmaco.

E non in tutte le regioni è possibile avviare l’iter per ottenere la cannabis terapeutica. Solo i servizi sanitari regionali di Puglia, Toscana, Liguria, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Marche, Abruzzo, Umbria e Sicilia consentono l’erogazione del farmaco.

Eppure i pazienti che richiedono la cannabis terapeutica sono persone affette da malattie croniche e resistenti alle terapie analgesiche tradizionali. Spesso scoprono la cannabis attraverso canali internet e si rifornisce al mercato nero.