Come difendersi dalle zanzare, cosa devono contenere i prodotti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 luglio 2018 6:52 | Ultimo aggiornamento: 11 luglio 2018 18:09
zanzare prodotti

Come difendersi dalle zanzare, cosa devono contenere i prodotti

LONDRA – Un video orripilante girato da un biologo dell’University of Melbourne, Australia, mostra decine di zanzare che cercano di perforare la rete con il pungiglione e pungere un uomo. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] E ogni estate, puntualmente, i fastidiosi insetti rovinano belle serate al fresco e il sonno.

Secondo un report del CDC, Centro Controllo Malattie, rispetto alle malattie trasmesse dalle punture di zanzara, tra cui virus del Nilo occidentale, il virus Zika e la febbre dengue, tutte potenzialmente mortali, il 2018 dovrebbe essere l’anno peggiore.

Anche se la maggior parte degli insetti che pungono non trasmettono malattie, il prurito e la pelle infiammata che ne derivano sono sufficienti per prendere delle precauzioni.

Il Daily Mail Online ha parlato con due esperti su quali repellenti, gadget e indumenti siano effettivamente in grado di allontanare il loro invadente ronzio e il temibile pungiglione.

Immo Hansen, professore di biologia alla New Mexico State University, ha condotto numerosi studi sulla sicurezza e l’efficacia dei repellenti antizanzare e ha notato che i prodotti migliori sono quelli che contengono DEET, dietiltoluamide, può avere un effetto da sei a otto ore, purché ci sia il 25% o più di concentrazione.

Un altro ottimo repellente è l’olio di limone eucalipto, che contiene PMD, p-metano 3, 8-diolo, una sostanza presente in natura in grado di allontanare le zanzare. Tuttavia, l’Environmental Protection Agency, avverte di non utilizzarlo sui bambini di età inferiore ai tre anni.

Neha Vyas, medico di base presso la Cleveland Clinic, ha dichiarato al tabloid britannico che ci sono altri due ingredienti che aiutano a prevenire le punture di zanzara: la picaridina e l’IR3535, sviluppati negli anni ’80.
Per quanto riguarda i gadget, secondo Hansen alcuni funzionano e altri no.

Secondo uno studio del 2015, i dispositivi a ultrasuoni, che hanno lo scopo di respingere le zanzare tramite un suono che gli umani non sentono, sono ritenuti inefficaci. “Gli insetti non temono il suono, anzi ne sono quasi attratte”, un po’ quello che accade con i braccialetti con gli oli essenziali che forse hanno l’unica funzione di “sprigionare un buon profumo”; e ugualmente inefficaci sarebbero i cerotti di vitamina B-1 e le candele alla citronella.

Per quanto riguarda l’abbigliamento, Vyas consiglia di indossare abiti realizzati con tessuti leggeri, larghi e chiari nei toni come il bianco, beige e kaki,in grado di proteggere la pelle dall’attacco delle zanzare. La distanza del tessuto dalla pelle impedisce l’azione delle zanzare, che finiscono per colpire a vuoto. Inoltre, indossare camicie a maniche lunghe e pantaloni lunghi, scarpe chiuse, fornirà una protezione extra.