Come si diventa osteopata: nuova partenza per l’anno accademico ad Asomi – Accademia Osteopatia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 Ottobre 2020 11:11 | Ultimo aggiornamento: 2 Ottobre 2020 11:13
Come si diventa osteopata

Come si diventa osteopata: nuova partenza per l’anno accademico ad Asomi – Accademia Osteopatia

Come si diventa osteopata? Sono due le opzioni tra cui scegliere: corsi full time o part time a seconda del proprio percorso formativo pregresso. Quale scuola di osteopatia frequentare? Prendere in considerazione Asomi – Accademia Osteopatia potrebbe essere una scelta pragmatica ed efficace.

Asomi è la risposta ideale per chi si sta ponendo la domanda come si diventa osteopata: si tratta di una scuola di osteopatia la cui didattica viene sviluppata nel rispetto degli standard di qualità più elevati, così che gli studenti possano usufruire del miglior servizio possibile. La priorità dell’accademia è garantire che tutti gli iscritti abbiano la possibilità di conseguire gli obiettivi auspicati, acquisendo le competenze e gli strumenti che occorrono per svolgere la professione sulla base di un profilo qualitativo di eccellenza.

La sede della struttura è a Torino, in via Filadelfia 82/c: i corsi si svolgono all’interno del PalaAlpitour, vale a dire l’ex PalaIsozaki, dove è situato il centro di formazione di Asomi, chiamato ATC Asomi Training Center.

Per i corsi full time l’anno accademico prenderà il via a metà ottobre, mentre per i corsi part time l’inizio è in programma per la metà di novembre.

L’accademia di osteopatia Asomi

L’Accademia di osteopatia Asomi propone aule munite di rete wifi ad alta velocità, e si sviluppa su una superficie che si estende per migliaia di metri quadri. È qui che sono situate le aree riservate alla didattica frontale ma anche quelle destinate alla pratica, insieme con tutte le facilities concepite per gli studenti, quali la palestra, la student house, l’area relax e la biblioteca. L’organizzazione delle aule è studiata in base alle attività formative che devono avere luogo al loro interno, con la presenza di dispositivi tecnologici interattivi che vengono utilizzati per la formazione frontale, oltre a lettini osteopatici di nuova generazione impiegati per le lezioni pratiche.

Il corpo docente

Un ruolo di fondamentale importanza, come si può ben immaginare, è quello ricoperto dal corpo docente, che è formato da un ricco staff di professionisti dal profilo formativo elevato e con un ampio bagaglio di esperienza: ne fanno parte ricercatori universitari e medici specialisti, oltre ovviamente a osteopati e molti altri professionisti sanitari. Accanto ai docenti, poi, ci sono assistenti e tutor che svolgono una funzione di sostegno a disposizione della formazione degli studenti: essi possono essere contattati per qualsiasi esigenza di approfondimento e ogni volta che si ha bisogno di un supporto per la prosecuzione delle attività didattiche.

Osteopatia per lo sport: un percorso verso il mondo del lavoro

Asomi si presenta come un punto di riferimento molto importante nel contesto formativo del nostro Paese, avendo messo a punto un orientamento specifico nel settore dell’osteopatia dello sport. Sono più di 70 le associazioni e le società sportive che collaborano con l’accademia, la quale fornisce un prezioso supporto in occasione di numerose manifestazioni sportive tramite il suo OsteoTeam, che partecipa a eventi sia di livello nazionale che di livello internazionale. Così, durante gare, torni e contest gli atleti hanno la possibilità di essere supportati dal punto di vista osteopatico. L’accademia, inoltre, è in prima linea sotto il profilo dell’avviamento degli studenti al mondo del lavoro grazie a una ricca gamma di iniziative, come per esempio un programma che si propone di fornire ai futuri osteopati professionisti tutti gli strumenti utili per il management e il marketing.

Il corso di osteopatia full time

Il corso di osteopatia full time prevede una durata di 5 anni e può essere seguito da chiunque sia in possesso del diploma di scuola media superiore. La frequenza rappresenta un requisito indispensabile per poter accedere agli esami: per questo motivo agli studenti viene richiesta una specifica di ognuno dei moduli che vengono erogati. Le lezioni sono quotidiane durante i giorni feriali e si svolgono tra le 9 e le 13. Per quel che riguarda il piano didattico, il primo anno prende inizio alcune importanti scienze di base, e quindi con l’anatomia muscolo-scheletrica, del sistema cardio-circolatorio, ma anche con la biomeccanica, l’istologia e la biologia. Dopodiché si passa alle materie caratterizzanti osteopatiche, con la palpazione anatomica e funzionale, l’osteopatia fasciale, l’osteopatia strutturale e quella cranio-sacrale.

Se si è interessati a scoprire come si diventa osteopata grazie ad Asomi è bene sapere che si trattare di un investimento efficace per l’ottenimento di una profilo professionale capaci di risultati concreti e grandi soddisfazioni. Il costo del corso in osteopatia prevede la possibilità di una completa rateizzazione. Un esame deve essere sostenuto alla conclusione di ciascun modulo: può essere orale, scritto o pratico in base alla materia, ma in qualsiasi caso le valutazioni vengono indicate in trentesimi. Il monte ore didattica frontale, sessioni pratiche e un importante tirocinio formativo.

Il corso di osteopatia part time

Per quel che riguarda il corso part time, invece, tra il mese di novembre e il mese di luglio sono previsti nove seminari formativi all’anno, per una durata complessiva di cinque anni. Questo percorso può essere intrapreso solo da chi sia già in possesso di una laurea in specifici ambiti. Il costo del corso di osteopatia part time può essere completamente diviso in rate, da concordare con la segreteria didattica nel momento in cui l’iscrizione alla scuola viene formalizzata.

Per il corso part time, le aree didattiche riguardano discipline di base come l’anatomia umana, la biomeccanica, la fisiologia, la patologia e l’igiene. Il dettaglio delle discipline osteopatiche di base, invece, comprende lo studio dei principi dell’osteopatia, l’anatomia funzionale e palpatoria, la deontologia professionale e l’osteopatia in ambito strutturale, fasciale, viscerale e cranio-sacrale. Progredendo nel percorso formativo in osteopatia saranno poi trattati tutti gli ambiti di carattere clinico osteopatico.

Visita il sito https://accademia-osteopatia.com/ per avere maggiori informazioni e scoprire come si diventa osteopati con Asomi.