Coronavirus, Pechino: “In Giappone un farmaco efficace”. Ma Tokyo frena

di redazione Blitz
Pubblicato il 18 Marzo 2020 11:05 | Ultimo aggiornamento: 18 Marzo 2020 11:05
Coronavirus, Pechino: "In Giappone un farmaco efficace". Ma Tokyo frena

Coronavirus, Pechino: “In Giappone un farmaco efficace”. Ma Tokyo frena (Foto archivio Ansa)

PECHINO  –  Una speranza nella lotta all’epidemia di coronavirus arriva dal Giappone. Le autorità sanitarie cinesi hanno dichiarato che un nuovo farmaco lì utilizzato per combattere i sintomi influenzali è efficace contro il Covid-19. Il prodotto è stato sviluppato dalla Fujifilm Toyama Chemical, che dopo l’annuncio ha visto il suo titolo sospeso per eccesso di rialzo, con un +15,42% sulla Borsa di Tokyo.

Studi clinici sul favipiravir, il principio attivo del medicinale antivirale Avigan di Fujifilm, hanno dato “risultati molto buoni” per trattare il Covid-19. I test sono stati effettuati su 340 pazienti a Wuhan e Shenzhen. “Ha un alto grado di sicurezza ed è chiaramente efficace nel trattamento”, ha detto Zhang Xinmin, responsabile del ministero per la Scienza cinese.

I pazienti a cui è stato somministrato il farmaco sono risultati negativi al virus in quattro giorni, rispetto a una media di 11 giorni per altri farmaci. Inoltre all’esame dei raggi X le condizioni dei polmoni sono migliorate nel 91% dei casi.

Le dichiarazioni di Zhang sono state ridimensionate da un’anonima fonte del ministero della Sanità giapponese: “Abbiamo dato l’Avigan a 70-80 persone, ma non sembra funzionare così bene quando il virus si è già moltiplicato“, le parole della fonte al Mainichi Shimbun.

Fujifilm, che produce l’Avigan solo su richiesta del governo giapponese, non ha commentato le dichiarazioni del funzionario di Pechino. (Fonti: Agi, Reuters, AskaNews, AdnKronos, The Guardian)