Coronavirus, il virologo Giulio Tarro: “Errore intubare le persone. Pronti ad un esposto”

di redazione Blitz
Pubblicato il 28 Luglio 2020 14:26 | Ultimo aggiornamento: 28 Luglio 2020 14:26
Coronavirus, il virologo Giulio Tarro: "Errore intubare le persone. Pronti ad un esposto"

Coronavirus, il virologo Giulio Tarro: “Errore intubare le persone. Pronti ad un esposto” (Foto Ansa)

“E’ stato un errore intubare le persone, occorrevano cortisone ed eparina” come terapia per il coronavirus: lo ha detto il virologo Giulio Tarro in una conferenza stampa alla Camera.

Il virologo Giulio Tarro ha poi precisato che “i pazienti (affetti da coronavirus, ndr) non sono morti di polmonite interstiziale, ma di tromboembolia polmonare”, causata, a suo parere, proprio dalla ventilazione artificiale.

Tarro ha anche partecipato al convegno Covid-19 in Italia: tra informazione, scienza e diritti che si è tenuto lunedì 27 luglio al Senato.

Il virologo ha fondato l’associazione L’Eretico insieme al magistrato Angelo Giorgianni e al medico Pasquale Mario Bacco.

L’esposto 

Con loro presenterà degli esposti presso le procure della Repubblica. “Perché queste morti sono addebitabili a qualcuno”, ha sottolineato Giorgianni in conferenza stampa.

“C’è stato un errore nella diagnosi e il trattamento in terapia intensiva è stato letale”, ha aggiunto sempre Giorgianni.

Il magistrato ha accusato le autorità per la gestione della crisi e le morti che sono avvenute. “I responsabili devono essere chiamati a rispondere”, ha detto Giorgianni.

“Inoltre, c’è stata una violenza di Stato con le misure adottate, in particolare con il lockdown, con il quale è stato messo in atto un sequestro di persone”, ha aggiunto. 

Giorgianni ha comunque osservato che “questi errori sono stati commessi anche da altri Paesi, dagli Usa al Belgio alla Spagna. Qui, ha detto, il lockdown è stata l’occasione per mettere un bavaglio agli oppositori”. (Fonte: Agi)