Coronavirus, spray nasale può proteggere dal contagio? A base di carregenina (un’alga), costa meno di 7 euro

di Caterina Galloni
Pubblicato il 6 Dicembre 2020 8:00 | Ultimo aggiornamento: 30 Novembre 2020 17:45
Trattamento Covid a casa, ministero dice quali farmaci usare: sì paracetamolo, no antibiotici

Trattamento Covid a casa, ministero dice quali farmaci usare: sì paracetamolo, no antibiotici (Foto Ansa)

Coronavirus, spray nasale può proteggere dal contagio? A base di carregenina (un’alga), costa meno di 7 euro.

Uno spray nasale potrebbe essere in grado di sconfiggere il coronavirus? Lo spray è attualmente utilizzato per prevenire raffreddore e influenza, è a base di alghe e ora è in fase di sperimentazione nella speranza che possa bloccare il virus.

Dual Defence è prodotto dalla Boots, costa poco meno di 7 euro, e gli scienziati della Swansea University a seguito di uno studio di laboratorio concluso con successo hanno iniziato la sperimentazione sull’uomo. Sperano che lo spray nasale prevenga l’infezione o riduca la gravità dei sintomi in caso di contagio.

Spray nasale a base di carragenina

L’ingrediente principale è la carragenina, un’alga rossa commestibile utilizzata nell’Irlanda del XIX secolo per il trattamento di disturbi respiratori. La carragenina utilizzata per lo spray proviene da Zanzibar e dalle Filippine.

I risultati dei test su 480 operatori sanitari dovrebbero essere pubblicati a marzo. I ricercatori sperano che il farmaco possa essere utilizzato fin quando le persone non saranno vaccinate.

Zita Jessop, capo ricercatrice, ha dichiarato: “Volevamo trovare un modo per proteggere il personale sanitario del Servizio Sanitario Nazionale che lavora in prima linea. Se i risultati di questa sperimentazione clinica saranno positivi come ci aspettiamo è un’altra arma a disposizione nell’arsenale”. (Fonte: Daily Mail)