Coronavirus vaccino, CureVac: “In estate primi test sull’uomo”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Marzo 2020 14:14 | Ultimo aggiornamento: 19 Marzo 2020 14:14
Coronavirus vaccino, CureVac: "In estate primi test sull'uomo"

Coronavirus vaccino, CureVac: “In estate primi test sull’uomo” (Foto Ansa)

ROMA – A partire dall’estate saranno effettuati i primi test sugli esseri umani da parte dell’azienda di bio-tecnologia che sta studiando un vaccino contro il coronavirus. Si tratta di CureVac, nota per aver ricevuto l’interessamento del presidente Usa Donald Trump.

CuerVac è in grado di produrre oltre 100 milioni di dosi all’anno, ha detto Friederische von Bohlem, l’amministratore delegato della holding Dietmar Hopp Dievini, che detiene l’82% della CureVac, al quotidiano Rheinische Post.

La sperimentazione pre-clinica del vaccino italiano prodotto da Takis intanto è al via e già ad aprile avremo i primi risultati. L’azienda ha annunciato di essere pronta per prima in Europa a testare il vaccino covid-19 su e ha lanciato una campagna di raccolta fondi su GoFundMe per avere fondi per svilupparlo.

Il vaccino italiano, come annunciato il 17 marzo all’ANSA, ha già ottenuto il via libera del Ministro della Salute e inizierà in settimana i primi test. “Se i risultati saranno soddisfacenti, il vaccino potrebbe già essere testato sull’uomo nel prossimo autunno”. Luigi Aurisicchio, fondatore e amministratore di Takis, ha ribadito l’importanza di finanziare questa ricerca e ha spiegato che “l’autorizzazione del Ministero rappresenta il primo passo per portare il vaccino all’uso umano”.

La mancanza di finanziamenti pubblici però l’ha costretto a far partire la raccolta fondi in crowfunding, che permetterà di raccogliere velocemente la somma necessaria per accedere alle fasi successive dello sviluppo, ossia la preparazione del vaccino su larga scala e l’esecuzione dello studio clinico, che, se tutto va bene, dovrebbe partire già ad ottobre. (Fonte ANSA).