Coronavirus, vomito e diarrea come sintomi iniziali nel 10% dei pazienti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 Aprile 2020 15:45 | Ultimo aggiornamento: 27 Aprile 2020 15:45
Coronavirus, vomito e diarrea come sintomi iniziali nel 10% dei pazienti

Coronavirus, vomito e diarrea come sintomi iniziali nel 10% dei pazienti (foto ANSA)

MILANO – “Il 10% dei pazienti ha manifestazioni digestive come vomito e diarrea all’esordio di malattia, ed in alcuni casi questi sintomi fanno da campanello d’allarme del Covid-19, e perciò non devono essere sottovalutati”.

E’ quanto contenuto in uno studio in via di pubblicazione anticipato dalla dottoressa Elisabetta Buscarini, presidente della Federazione italiana delle società malattie dell’apparato digerente (Fismad) e dirigente dell’ospedale di Crema, una delle strutture che hanno subito il maggior impatto dall’epidemia e che ha così accumulato un ampio bagaglio di conoscenza sul campo del Covid-19.

“Il nostro team ha dedicato anche molta attenzione alle manifestazioni sull’apparato digerente del Covid – spiega Buscarini – . Negli esami endoscopici che abbiamo effettuato in pazienti che avevano presentato emorragia digestiva abbiamo dimostrato la presenza di lesioni molto caratteristiche”.

A livello professionale, affrontare l’epidemia di una malattia sconosciuta per Elisabetta Buscarini “è stata quindi una sfida molto interessante ed insieme tanto impegnativa.

In questo momento di estrema difficoltà dalle persone sono venuti fuori, anche inaspettatamente, grande coraggio e abnegazione, oltre a una grande dose di equilibrio”.

Quali sono i sintomi del coronavirus (da Ministero delle Salute)

I sintomi più comuni di Covid-19 sono febbre, stanchezza e tosse secca.

Alcuni pazienti possono presentare indolenzimento e dolori muscolari, congestione nasale, naso che cola, mal di gola o diarrea.

Questi sintomi sono generalmente lievi e iniziano gradualmente.

Nei casi più gravi, l’infezione può causare polmonite, sindrome respiratoria acuta grave, insufficienza renale e persino la morte.

Recentemente, l’anosmia/iposmia (perdita /diminuzione dell’olfatto), e in alcuni casi l’ageusia (perdita del gusto) sono state segnalate come sintomi legati all’infezione da Covid-19.

I dati provenienti dalla Corea del Sud, dalla Cina e dall’Italia mostrano che in alcuni casi i pazienti con infezione confermata da SARS-CoV-2 hanno sviluppato anosmia/iposmia in assenza di altri sintomi.