Sei a dieta? Ecco perché non devi rinunciare a whisky, birra e cioccolato

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 febbraio 2018 6:00 | Ultimo aggiornamento: 9 febbraio 2018 20:04
Sei a dieta? Ecco perché non devi rinunciare a whisky, birra e cioccolato

Sei a dieta? Ecco perché non devi rinunciare a whisky, birra e cioccolato

ROMA – Nel disperato tentativo di dimagrire qualche chilo spesso le persone, che si tratti di alcol, carne o cioccolato, eliminano dalla dieta le prelibatezze preferite ma dopo qualche settimana sono infelici e, talvolta, senza aver perso un etto.

Secondo i nutrizionisti, non sorprende: privarsi del piacere non porta mai al benessere psicofisico e in molti casi il personale concetto su qual è il cibo “buono” e quale il “cattivo” non ha una base scientifica. Parlando con il Daily Mail Online, due nutrizionisti insistono sul fatto che si possono mangiare gli alimenti preferiti e, al contempo, mantenere una dieta sana.

Quali sono allora i cibi “cattivi” e quali possono migliorare la dieta e apportare benefici alla salute? Ecco la loro risposta:

1. Bere whisky può contribuire a combattere il cancro

Il consumo di whisky comporta alcuni rischi, tra cui malattie del fegato e il cancro, tuttavia gli studi hanno dimostrato che se bevuto con moderazione può avere un effetto benefico sulla salute. La bevanda contiene alti livelli di acido ellagico, un antiossidante che aiuta a distruggere le cellule che possono causare malattie come il cancro e patologie cardiache.

La School of Public Health dell’Harvard University ha scoperto che bere quantità moderate di alcol può aumentare i livelli di lipoproteine ad alta densità (HDL) o di colesterolo buono. Livelli di HDL più alti sono stati associati a un minor rischio di sviluppare malattie cardiache. Secondo le US Dietary Guidelines, il consumo moderato di alcol è definito in un drink al giorno per donne e uomini.

2. Mangiare cioccolato fondente una volta al giorno

Molte persone pensano al cioccolato come a un “piacere proibito” o a un “desiderio”, in realtà contiene una varietà di potenti antiossidanti, compresi quelli che combattono il cancro come i flavanoli. “Ogni giorno mangio un quadratino di cioccolata”, dice la dietologa Jessica Cording. “È delizioso e piacevole e non rappresenta un grosso problema”.

Molte persone si sentono in colpa per aver mangiato cioccolato perché pensano che “mangiare qualcosa di delizioso faccia male”. “Lo consideriamo al pari delle caramelle”, ha aggiunto. Forse a causa del contenuto di zucchero. E’ noto che il cioccolato può causare aumento di peso e ostruzione delle arterie ma se consumato con moderazione può apportare molti benefici alla salute.

Una ricerca pubblicata su The BMJ ha scoperto che le persone che quotidianamente mangiavano una barretta di cioccolato, avevano un rischio inferiore, l’11%, di sviluppare malattie cardiovascolari e un rischio ridotto di ictus. Il cioccolato contiene anche magnesio, che aiuta ad accrescere l’energia e prevenire l’emicrania.

3. La birra può ridurre il rischio di diabete

Molte persone quando sono a dieta evitano di berla per non avere il cosiddetto “ventre di birra” tuttavia, anche la bevanda può incidere positivamente sulla salute purché consumata con moderazione. Un recente studio pubblicato su Scientific Reports ha rilevato che la birra potrebbe abbassare la pressione sanguigna, prevenire il diabete e aiutare a perdere peso.

Inoltre, i ricercatori affermano che lo xantumolo, flavonoide del luppolo, potrebbe annullare i danni delle diete ricche di grassi. È anche una buona fonte di vitamine del gruppo B come la niacina, la riboflavina, le vitamine B6 e B12 e il folato, che potrebbero aiutare a prevenire malformazioni congenite. Secondo la Harvard School of Public Health, bere birra con moderazione può anche ridurre il rischio di malattie cardiache del 30-35%.

4. Le patate dolci sono un’ottima fonte di fibre

Ricche di vitamina A e C, antiossidanti che aiutano a rafforzare il sistema immunitario, le patate dolci sono un’ottima fonte di potassio e fibre ma, sostiene la Cording è meglio arrostite o al forno e non fritte. La radice tuberosa, grazie agli antiossidanti presenti nella buccia, può aiutare a prevenire a prevenire diversi tipi di cancro, incluso il tumore al seno, al colon e alle ovaie, secondo uno studio del 2016 pubblicato sul Nutrition and Cancer Journal.

5. La bistecca contiene svariate sostanze nutritive

La carne rossa è collegata all’aumento di peso e al rischio di cancro al colon, morbo di Alzheimer e malattie cardiovascolari. Tuttavia, ha alcuni benefici nutrizionali, contiene ferro, zinco, proteine e vitamina B12 che aiutano a mantenere sani il sistema nervoso e i globuli rossi. Uno studio pubblicato sul Journal of Nutrition ha rilevato che mangiare quotidianamente una bistecca di 75 grammi fa bene al cuore quanto smettere di fumare.