Altro che sport, dieta e relax: i dieci falsi miti per vivere cent’anni

Pubblicato il 21 agosto 2012 10:43 | Ultimo aggiornamento: 21 agosto 2012 11:44
anziani

(Foto Lapresse)

ROMA – Siete magri, sportivi, rilassati, colti e sposati? Non pensate per questo di vivere più di chi è stressato, divorziato o non ha mai messo piede in palestra. Tutti falsi miti, secondo la Stampa, che ricorda come molti studi abbiano smascherato dieci luoghi comuni spacciati come ricette per vivere a lungo.

Nonostante quanto diceva Woody Allen, “Se vuoi vivere come un centenario rinuncia a tutte le cose che ti fanno voler vivere fino a cent’anni” la serenità conta. Essere soddisfatti, dice la scienza, rallenta l’invecchiamento.

Soddisfatti sì, ma non per forza in coppia: altro mito sfatato è quello che prescrive il matrimonio come uno dei modi per raggiungere i cent’anni. In alcuni casi le unioni, matrimoni o convivenze, hanno l’effetto opposto. E spesso chi vive in coppia lo sa…

Il divorzio non fa male neppure se si è i figli della coppia scoppiata. Meglio genitori separati e felici che uniti e infelici per far star bene i figli.

Sport, dieta e un‘alimentazione equilibrata sono unanimamente considerati utili per vivere bene. Ma non servono a vivere a lungo: almeno così avrebbero dimostrato i più recenti studi.

E si può anche essere stressati ma vivere a lungo: ad oggi non è stata trovata alcuna associazione convincente tra una vita rilassante e una morte tardiva.

Nemmeno l‘istruzione garantisce una vita longeva: sono molti i centenari che hanno solo la licenza elementare, o neppure quella.

Ma dopo tutte queste istruzioni per vivere a lungo in realtà la chiave non è (solo) né nel Dna né nello stile di vita, ma un po’ e un po’. Centenari non si nasce, ma neppure si diventa.