“Dispareunia”, l’ultimo tabù: far l’amore doloroso per una donna su 10

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 gennaio 2017 14:11 | Ultimo aggiornamento: 26 gennaio 2017 14:11
Far l'amore doloroso per una donna su 10: si chiama "dispareunia" l'ultimo tabù

Far l’amore doloroso per una donna su 10: si chiama “dispareunia” l’ultimo tabù

ROMA – “Dispareunia”, l’ultimo tabù: far l’amore doloroso per una donna su 10 . Che sia giovane, adulta o anziana, quasi una donna su dieci prova dolore mentre fa sesso. A fare luce su un problema molto comune ma ancora da molti ritenuto tabù è un indagine su quasi 7.000 donne inglesi pubblicata su An International Journal of Obstetrics and Gynaecology.

“Sono dati che valgono per tutti i paesi industrializzati e direi sottostimati, perché la dispareunia, è un problema di cui ci si vergogna molto. Invece, anche se non se ne parla, è un disturbo diffusissimo, soprattutto tra le donne in menopausa”, spiega Emmanuele Jannini, professore di sessuologia medica presso l’Università Tor Vergata e past president della Società italiana di Andrologia e Medicina della Sessualità.

L’indagine è stata condotta dalla London School of Hygiene and Tropical Medicine (LSHTM), University College London e il NatCen Social Research su donne di età compresa tra i 16 e i 74. Di quelle che hanno riportato di provare dolore durante il sesso (7,5%), un quarto aveva sperimentato sintomi frequentemente o ogni volta che aveva avuto rapporti sessuali negli ultimi sei mesi. Il problema in molte era causa di insoddisfazione sessuale e in alcuni casi anche sintomi depressivi.

Diverse le possibili cause. “Le giovanissime che sono agli inizi della loro vita sessuale potrebbero essere in tensione perché non si sentono del tutto a loro agio”, sottolinea Jannini. “Per altre il sesso doloroso potrebbe essere causato da problemi di salute, come infezioni sessualmente trasmissibili, motivi ormonali o patologie infiammatorie difficili da riconoscere”.

Infine, “per le donne in menopausa in genere è dovuto a secchezza vaginale. Finora la medicina non si era occupata di questo disturbo ma oggi abbiamo a disposizione farmaci efficaci, che agiscono come ormoni ma senza essere tali”. Qualsiasi sia il motivo, conclude l’esperto, “confrontarsi con un esperto può aiutare a trovare la via più semplice per risolvere il problema”.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other