Eclissi sole 20 marzo, attenti agli occhi: guardarla senza filtri brucia retina

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 Marzo 2015 14:21 | Ultimo aggiornamento: 17 Marzo 2015 14:21
Eclissi sole 20 marzo, attenti agli occhi: guardarla senza filtri brucia retina

Eclissi sole 20 marzo, attenti agli occhi: guardarla senza filtri brucia retina

ROMA – Guardare l’eclissi solare parziale di venerdì 20 marzo senza filtri e protezioni adeguate per gli occhi è pericoloso per la vista. L’osservazione diretta del sole può bruciare la retina e causare danni permanenti alla vista, danni che un semplice paio di occhiali da sole non può evitare.

Osservare direttamente il sole infatti espone la retina ad una serie di raggi luminosi e radiazioni molto penetranti. Gli occhiali da sole, anche i migliori, filtrano solo alcuni dei raggi solari. Per proteggere adeguatamente la vista dunque è necessario utilizzare occhiali appositi, come quelli che utilizzano i saldatori e con un filtro schermante almeno numero 14.

George Eckert, medico e presidente dell’associazione oculisti tedeschi, ha spiegato allo Spiegel Online, ha sottolineato qualis ono i pericoli della salute e ha invitato i genitori a controllare i bambini, che nell’entusiasmo dell’eclissi potrebbero esporsi a inutili pericoli. Se non si è in possesso di lenti filtrate apposite, Eckert suggerisce di godersi lo spettacolo comodamente seduti in tv o al pc, dove sarà trasmesso l’evento in diretta.

D’altronde voler osservare l’evento è giustificato, ma solo con i mezzi adeguati, proprio perché l’eclissi solare parziale non è un fenomeno che capita tutti i giorni: dopo quella di venerdì 20 marzo 2015 la prossima eclissi è prevista il 21 giugno 2039 e 24 anni, per assistere a questo raro fenomeno, sono decisamente troppi.