Ecstasy-Mdma, Meth: effetti, durata e composizione della droga più usata in discoteca

di Edoardo Greco
Pubblicato il 5 agosto 2015 10:47 | Ultimo aggiornamento: 5 agosto 2015 12:42

ROMA – Ecstasy o Mdma (metilene-diossi-met-anfetamina). A quasi 30 anni dall’esplosione del suo utilizzo (in Italia è vietata dal 1988, negli Usa dal 1985), rimane la droga più utilizzata in discoteca. Si trova sottoforma di pillole (dette “paste” da pastiglie, pasticche) o, da oltre dieci anni a questa parte, in polvere che viene sciolta in una bottiglia d’acqua. La sua popolarità è dovuta al basso costo e alla facilità di assunzione – nel caso della polvere sciolta in bottiglia addirittura si può farlo davanti a tutti senza destare sospetti.

L’effetto varia a seconda del peso della persona (un uomo di 90 kg per ottenere gli stessi effetti necessita di una dose doppia rispetto a una donna di 45) e della purezza. Le pastiglie più diffuse hanno un peso fra i 30 e i 150 milligrammi. Iniziano a fare effetto a 30-60 minuti dall’assunzione e durano in media per 4-6 ore.

Agendo sui recettori della serotonina, della noradrenalina e della dopamina, l’Ecstasy induce empatia con chi ti sta vicino, intimità, amicizia e attrazione sessuale. In discoteca la musica incalzante e il ballo portano a stati euforici vicini alla trance, a una “fusione” con i vicini di pedana. Si tratta del resto di una sostanza sintetizzata dai tedeschi della Merck nel 1912 e poi sperimentata per dare coraggio e spirito di corpo ai soldati che si trovavano in prima linea al fronte.

Ma ci sono effetti collaterali poco piacevoli: contrazioni muscolari che possono portare ai crampi, contrazione delle mascelle, secchezza della bocca, sbalzi di temperatura accompagnati da eccessi di sudorazione e molto spesso da “ipertermia” (aumento della temperatura corporea), tremori, nausea. Se non si beve molta acqua e non si fanno pause dal ballo si rischia il “colpo di calore”, che può portare al collasso e alla morte. Gli effetti negativi e i rischi si moltiplicano quando si supera il dosaggio, che è di 100 milligrammi per 60 kg di peso corporeo.

Metanfetamina, Crystal Meth, Ice, Shaboo. Reso famoso dalla serie televisiva Breaking Bad, il Meth è diverso dall’Ecstasy-Mdma e ancora poco diffuso in Italia. La sua azione è simile a quella dell’amfetamina: favorisce il rilascio della dopamina provocando una sensazione di piacere e di resistenza alla fatica. Per questo il suo utilizzo non è legato automaticamente a situazione ludiche tipo la discoteca. Viene usata anche per lavorare fino a 20 ore di fila.

Visti i bassi costi e la facilità di produzione – per sintetizzare questa droga bastano sostanze facili da trovare e perfettamente legali, dalla costa Ovest degli Stati Uniti in cui è nata si è diffusa in tutto il mondo, soprattutto nei paesi più poveri. In Europa si segnalano casi soprattutto in Gran Bretagna e Germania.