Alfabeto al contrario, cambiare percorsi: 7 esercizi per il cervello in vacanza

Pubblicato il 21 luglio 2012 18:27 | Ultimo aggiornamento: 21 luglio 2012 18:30

Allenare il cervello in vacanza: 7 esercizi bastanoROMA – Mantenere il cervello allenato anche in vacanza? Bastano 7 esercizi da fare sotto l’ombrellone. Lo afferma Assomensana, ente non profit di neuropsicologi, che ha elaborato una ginnastica mentale brevettata contro l’indebolimento delle attività cerebrali causate dal caldo.

Il primo esercizio inizia dal mattino: svegliarsi ed iniziare la giornata lavando i denti con la mano solitamente non utilizzata. Poi durante la giornata le altre attività “salva-cervello” sono semplici e portano via davvero poco tempo, come scrivere i nomi delle protagoniste donna o uomini o dei luoghi ove è ambientato un film oppure svuotare una scatola di graffette colorate e poi suddividerle per colore.

Altro esercizio è quello di recitare l’alfabeto al contrario, scrivere tutte le parole che vengono in mente di una lettera dell’alfabeto e ogni sera scrivere gli oggetti visti di un determinato colore. Anche cambiare i percorsi abituali permette un allenamento cerebrale ottimo.

Avete seguito i 7 consigli e volete verificare quanto abbiano funzionato? A fine vacanze, dal 17 al 22 settembre, l’associazione promuove la ‘Settimana di Prevenzione dell’Invecchiamento Mentale’, con un check-up neuropsicologico, a base di test, offerto dagli oltre 70 specialisti aderenti all’iniziativa. I partecipanti riceveranno, al termine dell’appuntamento, indicazioni utili sulle strategie adeguate e gli stili di vita corretti che, a qualsiasi età, possono prevenire il declino mentale.