Fabrizio Frizzi, emorragia cerebrale: si rompe un’arteria nel cervello

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 marzo 2018 13:00 | Ultimo aggiornamento: 26 marzo 2018 13:03
Fabrizio Frizzi, emorragia cerebrale: si rompe un'arteria nel cervello

Fabrizio Frizzi, emorragia cerebrale: si rompe un’arteria nel cervello

ROMA – Raccontava Fabrizio Frizzi che stava “lottando come un leone”, in seguito alle prime avvisaglie – l’ischemia del 23 ottobre scorso – della malattia che ha stroncato la sua vita a 60 anni appena compiuti.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela

Emorragia cerebrale, questo recita, gelido, il referto medico: in pratica la rottura di un vaso arterioso nel cervello che procura un travaso di sangue. L’ischemia precedente aveva invece suonato un campanello d’allarme purtroppo – si è visto – rivelatosi infruttuoso: la riduzione dell’afflusso di sangue, origine dell’attacco ischemico, aveva segnalato i presupposti della sindrome neurologica che ha condotto all’emorragia fatale.

Mesi di fatica fisica e psicologica, tra esami, controlli, riabilitazione, non hanno dato il risultato sperato. Una “battaglia disperata”, ricorda il suo grande amico e collega Giancarlo Magalli.

“Nell’ultimo messaggio che ci siamo scambiati qualche settimana – si legge su un post facebook di Magalli – fa mi scriveva: La terapia c’è e la sto facendo. Non sarà facile, ma spero di portare a casa la pellaccia. Era riuscito ad infilare un sorriso anche in una comunicazione drammatica come quella. Ed è proprio quel sorriso che non ci abbandonerà mai. E per ogni sorriso che lui ha regalato a noi gli saremo grati. Sempre”.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other