Gb. Attenzione ai gatti, trasmettono la toxoplasmosi, un pericoloso virus

Pubblicato il 7 settembre 2012 18:52 | Ultimo aggiornamento: 7 settembre 2012 18:52

LONDRA,GRAN BRETAGNA -Attenzione ai gatti, ovunque. La Gran Bretagna, ad esempio, si è ritrovata nel bel mezzo di un incubo dopo che la stampa ha anticipato i risultati di una ricerca di prossima pubblicazione.

Stando agli ultimi studi, infatti, 350 mila britannici vengono infettati ogni anno dalla toxoplasmosi portata dai gatti (anche se l’80% non dimostra sintomi).

In tutto potrebbero essere 20 milioni i britannici che ‘ospitano’ il microscopico parassita. La notizia, anticipata dall’Independent, ha sprofondato nello sconforto gli amanti dei felini, di gran lunga l’animale domestico più amato del Regno Unito – ce ne sono otto milioni sparsi per il Paese.

Gli esperti sono convinti che non si faccia abbastanza per sensibilizzare la popolazione sulla scala del problema e premono perchè l’Inghilterra e il Galles seguano la strada della Scozia, dove la toxoplasmosi è monitorata dai medici e i casi vengono aggiunti al database nazionale.

La situazione sarebbe seria anche in virtù delle ultime ricerche sui ‘portatori sani’ del parassita. Studi recenti suggeriscono infatti l’ipotesi che chi è stato infettato dalla toxolplasmosi rischia di sviluppare disturbi alla personalità come schizofrenia e sindrome bipolare anche se non mostra alcun sintomo ‘classico’.

Il virus è poi pericoloso per donne incinte e pazienti afflitti da malattie al sistema immunitario.