Hong Kong: bambino di 2 anni con l’aviaria

Pubblicato il 3 Giugno 2012 18:31 | Ultimo aggiornamento: 3 Giugno 2012 18:36

ROMA – Un bambino di due anni ad Hong Kong è risultato positivo al virus H5N1. Lo hanno detto le autorità sanitarie cinesi precisando che si tratta del primo caso di influenza aviaria nella regione da 18 mesi.

A Hong Kong il livello di allerta sanitaria è stato anche alzato al livello ''grave''.

Il virus H5N1 è mortale nel 60% dei casi e si trasmette dall'animale all'uomo. Gli scienziati temono però l'arrivo di una mutazione che consentirebbe il contagio tra esseri umani e scatenerebbe una pandemia.

Secondo i sanitari cinesi il bambino, che vive nella vicina regione del Guangdong, sarebbe rimasto contagiato in un mercato locale da una anatra viva. In preda a una forte febbre, il bimbo è stato ricoverato il 26 maggio scorso in un ospedale di Hong Kong.

Un portavoce del centro sanitario ha Il portavoce ha detto che il bambino si trova attualmente in terapia intensiva e che i suoi genitori sono in quarantena nello stesso ospedale.

''I genitori – ha aggiunto – non hanno mostrato sintomi di influenza aviaria, per cui il pericolo di contagio tra esseri umani è minimo''.

Hong Kong è stata la prima ad essere colpita in modo grave da una epidemia di influenza aviaria, nel 1997, che causò la morte di sei persone, e l'ultimo caso di contagio, una donna di 59 anni, risale al novembre 2010. Nei mesi scorsi, casi mortali di influenza aviaria sono stati riscontrati in Cambogia, Vietnam e Indonesia.