Hostess più a rischio di contrarre il cancro: il nuovo studio di Harvard

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 giugno 2018 6:00 | Ultimo aggiornamento: 27 giugno 2018 20:44
Cancro, hostess e stewartdsono più a rischio secondo Harvard

Hostess più a rischio di contrarre il cancro: il nuovo studio di Harvard

ROMA – Secondo un nuovo studio di Harvard, gli assistenti di volo avrebbero molte più probabilità di contrarre il cancro. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] La ricerca è stata condotta in America su oltre 5.366 assistenti di volo con un età media di 51 anni e che svolgevano la professione da poco più di 20 anni: è stato riscontrato che il rischio di cancro al seno, era di circa il 50% più alto per le hostess che per altre donne; alla cervice (1% rispetto a 0,7%), gastrointestinale (0,47% contro 0,27%) e tiroide (0,67% rispetto a 0,56 per cento).

Gli assistenti di volo avevano invece il più alto tasso di melanoma e non-melanoma (1,2% e 3,2% rispetto allo 0,69% e 2,9% nella popolazione generale). La causa potrebbe essere il fumo passivo a cui erano esposti prima dell’introduzione del divieto di fumare introdotto nel 1998. “Rispetto alla popolazione generale, gli equipaggi nel corso della vita riportano una maggiore prevalenza di tumore al seno, melanoma e non-melanoma ed è soprendente dato il basso tasso di sovrappeso e fumo in chi svolge questo lavoro”, ha dichiarato l’autrice Irina Mordukhovich.

Ad alta quota, i passeggeri e l’equipaggio possono essere esposti a una dose di radiazioni cosmiche tra 100 e 300 volte a livello del mare. Studi precedenti hanno indicato che gli equipaggi delle compagnie aeree in un anno ricevono una dose maggiore di radiazioni rispetto ai lavoratori dell’industria nucleare, scrive il Daily Mail.

Un ulteriore rischio è rappresentato dai viaggi a lungo raggio che sconvolgono l’orologio biologico e influenzano i livelli ormonali. Lo studio, pubblicato sulla rivista Environmental Health, ha indicato che per alcuni, l’aumento dell’incidenza era collegato al tempo trascorso sul lavoro: il che significa che anche svolgere un’attività in aereo per meno di cinque anni aumenta il rischio. Mordukhovich, dell’Harvard T. H. Chan School of Public Health, e i colleghi hanno scoperto che su 5.366 assistenti di volo statunitensi intervistati, a uno su sette era stato diagnosticato un cancro.