Curarsi, prevenzione senza medicine: idrocolon terapia, pulizia indolore

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 febbraio 2014 21:13 | Ultimo aggiornamento: 5 febbraio 2014 23:26
Idrocolon terapia, la pulizia dell'intestino indolore

Idrocolon terapia, la pulizia dell’intestino indolore

ROMA – Idrocolon terapia: è la tecnica di pulizia dellintestino che ne ripristina le funzioni e favorisce il benessere dell’intestino e di tutto l’organismo. Si tratta di una nuova forma di lavaggio prolungato che, oltre a curare i disturbi dell’apparato intestinale e digerente, purifica l’intero organismo, eliminando le scorie e le tossine e riequilibrando la flora batterica intestinale curare anche infezioni vaginali ricorrenti tipo candida etc..

In Italia non sono molti gli studi medici che praticano l‘idrocolon terapia. A Roma è possibile sottoporvisi allo Studio Medico Piscinula 8, in piazza in Piscinula, zona Trastevere. 

Questa tecnica può essere utile in molti casi, non solo in presenza di patologie specifiche. Molte malattie hanno la loro causa profonda in un cattivo funzionamento intestinale. Scorrette abitudini di vita, scarsa attività fisica, inquinamento ambientale, stress, uso di medicinali, alimentazione troppo ricca di zuccheri e additivi chimici forniscono le basi  per il mal funzionamento dell’intestino.

A differenza di altre pratiche di controllo del colon, l‘idrocolon terapia è indolore e non provoca spasmi. Durante tutto il trattamento, circa un’ora, il paziente è sdraiato supino e il terapeuta gli massaggia la pancia in senso antiorario prima e orario poi per favorire la riduzione del gonfiore e l’espulsione. 

L’acqua entra nel colon attraverso un circuito chiuso che passa dal retto. Da un tubo entra l’acqua filtrata nel colon, da un altro tubo esce quella sporca. Il tutto viene fatto senza pressione, lentamente, per non stressare il paziente. 

Alla fine del trattamento il paziente può tornare alle consuete attività quotidiane. Per garantire una pulizia completa sono necessari almeno 4-5 trattamenti a distanza ravvicinata in relazione al problema specifico di ciascun paziente. Nei casi di stipsi ostinata possono essere necessari anche 4 trattamenti aggiuntivi.