Influenza bye bye? Una proteina può accendere le difese immunitarie in 2 ore

Pubblicato il 6 Luglio 2012 17:46 | Ultimo aggiornamento: 6 Luglio 2012 19:15

MILANO – Per accendere le difese immunitarie basta una proteina? La molecola ottenuta in laboratorio e nota come EP67 è in grado di “accendere” le difese immunitarie in appena due ore, permettendo di battere sul tempo il virus dell’influenza e di sconfiggerlo prima ancora che compaiano i sintomi. Lo hanno scoperto i ricercatori dell’università di San Diego, che sulla rivista PlosOne spiegano come questa molecola possa rivelarsi risolutiva anche nel caso di epidemie dovute a microrganismi ancora sconosciuti.

Fino ad oggi la proteina EP67 è stata utilizzata come adiuvante nei vaccini per migliorare la risposta del sistema immunitario. Secondo quanto emerge dal nuovo studio, però, la molecola è in grado di agire anche da sola, attivando il sistema immunitario nel giro di due ore soltanto. I primi risultati ottenuti nella sperimentazione animale sembrano promettenti.

I topi colpiti dall’influenza a cui è stata somministrata EP67 entro 24 ore dal contagio (e quindi ben prima della comparsa dei sintomi) non si sono ammalati oppure hanno sviluppato sintomi molto più lievi. Quelli che erano stati infettati con una dose letale di virus influenzale sono riusciti addirittura a sopravvivere. Secondo i ricercatori, la proteina sintetica EP67 potrebbe essere usata non solo contro ogni tipo di virus influenzale, ma anche nel caso di nuove malattie infettive di cui ancora non si sia identificata la causa, come accadde inizialmente con la Sars e con l’influenza H1N1 nel 2009. .