Influenza, nelle ultime 4 settimane a casa 341.000 italiani. L’Aifa: “Ecco come difendersi”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 Novembre 2019 11:06 | Ultimo aggiornamento: 17 Novembre 2019 11:06
Influenza, Ansa

Influenza (foto d’archivio Ansa)

ROMA – Per l’influenza nelle ultime quattro settimane sono rimasti a letto 341.000 italiani.

Non è ancora un’epidemia, ma l’influenza ha iniziato quest’anno veloce la corsa: in meno di un mese di sorveglianza sono state 341.000 le persone allettate dal virus in Italia, soprattutto bimbi, di cui 119.000 solo la settimana passata. Questi i numeri pubblicati dell’ultimo bollettino Influnet, pubblicato dall’Istituto superiore di sanità (Iss).

Durante la quarantacinquesima settimana del 2019 (28 ottobre – 3 novembre 2019), ovvero la quarta dall’inizio della sorveglianza per la stagione in corso – si legge nel bollettino – l’incidenza totale è pari a 1,97 casi per mille assistiti, ma nella fascia di età 0-4 anni arriva a 3,91 casi per mille assistiti. In tutto 794 medici sentinella hanno inviato dati relativi alla frequenza di sindromi influenzali tra i propri assistiti. In quasi tutte le Regioni l’incidenza è sotto la soglia basale ma “quella osservata in alcune regioni è fortemente influenzata dal ristretto numero di medici e pediatri che hanno inviato, al momento, i loro dati”.

Come difendersi?

“Attenzione ai malanni di stagione e combatti con noi contro le fake news. Sui vaccini segui le indicazioni di Agenzia italiana del farmaco (Aifa), ministero della Salute e Istituto Superiore di Sanità”. Lo afferma l’Aifa in un post su Facebook.

“È in corso, come ogni anno, la campagna informativa antinfluenzale. Le principali raccomandazioni per proteggere se stessi e gli altri dall’influenza e dalle sue conseguenze – spiega l’Aifa – sono, oltre a vaccinarsi, lavare di frequente e accuratamente le mani, utilizzare un fazzoletto quando si starnutisce o tossisce per limitare la diffusione del virus, arieggiare spesso gli ambienti chiusi. Inoltre, non ricorrere agli antibiotici in caso di influenza”.

La vaccinazione, ricorda l’Aifa, è raccomandata e gratuita per le fasce della popolazione più a rischio, ma tutti i cittadini possono decidere di farla acquistando il vaccino antinfluenzale in farmacia. La composizione di tutti i vaccini influenzali per la stagione 2019-2020 segue le raccomandazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e del Comitato per i Medicinali per Uso umano (CHMP) dell’Agenzia Europea per i Medicinali (EMA). L’elenco dei vaccini autorizzati per la stagione 2019-2020 è disponibile sul sito Aifa.

L’Agenzia del farmaco invita inoltre a fare attenzione alle fake news: “Soprattutto sui social – avverte – trovano spazio notizie false o parziali che mettono a repentaglio la salute dei cittadini. Nel caso di dubbi rivolgiti senza esitare al tuo medico e alle Istituzioni che tutelano la salute pubblica”.

Fonte: Ansa.