Nuovo virus dell’influenza suina: si trasmette con le gocce di saliva nell’aria

Pubblicato il 10 settembre 2012 15:49 | Ultimo aggiornamento: 10 settembre 2012 18:28
vaccino influenza

(Foto Lapresse)

MEMPHIS (USA) – Il nuovo virus dell’autunno 2012 arriva dai maiali, e si trasmette all’uomo attraverso le goccioline di saliva sospese nell’aria. Il nuovo virus è dello stesso ceppo del tipo H1 N1. E’ stato scoperto al  St. Jude Children’s Hospital di Memphis, negli Stati Uniti.

Secondo gli scienziati americani che l’hanno scoperto, questo virus dimostra il potenziale pandemico di tutti i virus suini, e sottolinea la necessità di una sorveglianza globale dei virus nei maiali.

Il virus si è rivelato altamente virulento nei furetti, usati come cavie nei laboratori per studiare l’influenza umana e la sua capacità di trasmissione. I furetti sono infatti considerati il serbatoio naturale in cui i virus dell’influenza di origine animale e umana si incontrano e si combinano, dando origine a nuovi ceppi potenzialmente pericolosi per l’uomo.

Il virus è stato isolato nei maiali abbattuti nei macelli e successivi test sui furetti hanno mostrato che su questi animali è altamente letale.

Il virus deve la sua aggressività a due simultanee mutazioni nelle due proteine principali del virus, chiamate emoagglutinina e neuraminidasi, e avvengono durante il passaggio del virus dall’aerosol ai furetti. Di conseguenza queste due proteine giocano un ruolo cruciale nell’aggressività del virus e nella sua capacità di trasmissione. Test su tessuti in vitro hanno mostrato, inoltre, che il virus si moltiplica meglio nei tessuti polmonari umani.