Insonnia? Difficoltà a dormire? 7 consigli per prendere sonno

di redazione Blitz
Pubblicato il 7 dicembre 2016 6:30 | Ultimo aggiornamento: 7 dicembre 2016 6:45
Insonnia? Difficoltà a dormire? 7 consigli per prendere sonno

Insonnia? Difficoltà a dormire? 7 consigli per prendere sonno

LONDRA – Circa 9 milioni di italiani soffrono di disturbi del sonno, nel Regno Unito una su tre persone ha difficoltà a dormire e il medico di base prescrive sonniferi che, tradotti in cifre, rappresentano più di dieci milioni di prescrizioni.

Se questo è il vostro caso, prima di iscrivervi al club degli infelici c’è una gamma di prodotti che potrebbe essere d’aiuto. Michael Oko, un chirurgo otorinolaringoiatra all’United Lincolnshire Hospitals e allo Spleep Disorder Centre, dà al MailOnline una valutazione su quelli recenti.

Cuscino musicale – Il cuscino riproduce una musica che aiuta ad addormentarsi; all’interno ha un altoparlante che può essere collegato a una fonte di musica, ad esempio un lettore MP3, radio o tv. E’ possibile ascoltare la musica solo se appoggiati al cuscino, così che il partner non venga disturbato.
Il commento di Oko: la musica rilassante ha un effetto calmante, distrae e concilia il sonno.

Alpha-Stim – Un elettrostimolatore dotato di elettrodi che vanno applicati ai lobi delle orecchie da clip: inviano un segnale al cervello che aiuta a ridurre in modo significativo l’insonnia. Va utilizzato per una quindicina di giorni, dai 20 ai 60 minuti prima di andare a letto e, in seguito, per ottenere un miglioramento due o tre volte la settimana. L’esperto afferma che gli impulsi elettrici hanno un effetto rilassante, un po’ come il dispositivo Tens utilizzato per alleviare i dolori del parto. Il problema? E’ incredibilmente costoso, 709 euro.

Mascherina occhi di seta profumata – Al profumo di lavanda, dalle proprietà sedative, va poggiata su zigomi e fronte, blocca la luce. Il commento di Oko: Dormire al buio è fondamentale poiché la luce impedisce la produzione di melatonina che induce il sonno, inoltre il profumo di lavanda riduce l’ansia; la seta è un ulteriore confort per favorire il sonno. Per spendere meno, è sufficiente una mascherina di buona qualità e l’aggiunta di qualche goccia di olio essenziale direttamente sul cuscino.

H7 Insomnia Control – Un piccolo bottone di plastica morbida che va fissato con un cerotto, è in grado di esercitare una pressione sul punto H7, nell’agopuntura il punto dell’insonnia, che si trova nella parte interna del polso. Va utilizzato mezz’ora prima di addormentarsi per “migliorare la qualità del sonno”. Commento dell’esperto: probabile abbia un effetto placebo; pensiamo di fare qualcosa per risolvere il problema e può essere utile. E’ relativamente poco costoso e vale la pena di provare ma, avverte, ha poco fondamento scientifico.

Lumie Bodyclock Luxe 700 – E’ una lampada che simula la tenue luce del sole al tramonto o all’alba, può essere usata anche come semplice lampada da scrivania o comodino. Ha anche una selezioni di suoni per indurre il sonno e il rilassamento, incluso il cosiddetto rumore bianco e delle onde del mare.
Commento dell’esperto: E’ utile a eliminare la luce blu, il rumore bianco blocca i rumori di fondo ma per risparmiare denaro e stimolare la produzione di melatonina, è sufficiente dormire in una stanza buia.

Cuffia a fascia SleepPhones Classics – Concepita per prendere sonno, ha dei piccoli altoparlanti inseriti in una fascia morbida, così da poter dormire anche su un fianco, senza auricolari o cuffie permette di ascoltare musica anche con lo smartphone. Commento di Oko: Anche se morbida, alle persone non piace la sensazione di avere qualcosa intorno alla testa, quando stanno cercando di addormentarsi.

Beurer – SE 80 Sleepexpert – E’ un sensore del sonno posto sotto al materasso, che va collegato al cellulare. Utile per la rilevazione, l’analisi e il miglioramento delle personali abitudini del sonno, della frequenza cardiaca e respiratoria e del movimento con valutazione personalizzata. Commento dell’esperto: un sovraccarico tale di informazioni, potrebbe essere una fonte di stress.

Nella lista, infine, non manca il noto “Yogi tea”, reperibile in qualsiasi supermercato biologico; le bustine contengono passiflora, valeriana, camomilla, liquirizia, il cardamomo e cannella. Due bustine in acqua calda prima di dormire. In particolare, la camomilla, passiflora e valeriana hanno proprietà soporifere ma, aggiunge Michael Oko, al riguardo non c’è un’accurata ricerca che dimostri quanto facciano la differenza.