Johnson & Johnson ferma sperimentazione vaccino: malattia inspiegabile di un volontario

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 Ottobre 2020 9:25 | Ultimo aggiornamento: 13 Ottobre 2020 9:25
Johnson & Johnson ferma sperimentazione vaccino anti Covid: malattia inspiegabile di un volontario

Johnson & Johnson ferma sperimentazione vaccino: malattia inspiegabile di un volontario (Foto d’archivio Ansa)

Stop alla sperimentazione del vaccino di Johnson & Johnson sul Coronavirus: uno dei volontari ha accusato una malattia “inspiegabile”.

Johnson & Johnson ha fermato la sperimentazione sul vaccino anti Covid-19. Un volontario partecipante allo studio si è inaspettatamente ammalato. E gli studiosi non sono riusciti a capire la causa della malattia. Lo scrive Stat News.

Johnson & Johnson conferma lo stop ai test sul vaccino

J&J ha poi confermato la notizia dello stop ai test clinici sul vaccino anti Covid. “Seguendo le nostre linee guida, la malattia del partecipante viene valutata dal Data Safety Monitoring Board (che è un’entità indipendente) sull’Ensable (che è il nome dello studio) oltre che dai medici ed esperti della sicurezza interni”, precisa la multinazionale Usa in una nota. “Eventi avversi, come malattia o incidenti, anche seri – sottolinea la società – rientrano ogni studio clinico, soprattutto se di larga scala”.

60mila partecipanti alla fase 3 dei test

Il reclutamento di volontari per la fase 3 degli studi clinici ha avuto inizio alla fine di settembre. L’obiettivo era quello di coinvolgere 60mila partecipanti in più di 200 località degli Stati Uniti e di altri Paesi. I test si stavano svolgendo anche in Argentina, Brasile, Cile, Colombia, Messico, Perù e Sud Africa. Johnson & Johnson era il decimo gruppo al mondo a condurre i test clinici di fase 3 contro Covid-19 e il quarto negli Stati Uniti. (Fonti: Ansa e Agi)